1. In cerca di lavoro cap.9 La prima causa


    Data: 02/11/2018, Categorie: Trans, Autore: St883, Fonte: EroticiRacconti

    Ormai è fine novembre io e Sonya facciamo coppia fissa, abbiamo passato tutte le nostre giornate insieme e siamo pazzi l'uno dell'altro... Finalmente è arrivato anche Il giorno della mia prima causa da affrontare da solo come avvocato in aula... Naturalmente non era una causa molto complicata ma l'avvocato Monteleone ci teneva moltissimo per via che la cliente fosse molto ben esposta economicamente e nella Roma Bene... Quella mattina preparai la mia Toga con cura ero elegantissimo e uscii presto per incontrarmi con la cliente davanti al tribunale, una cliente di circa 45 anni non molto alta, magra, quinta di seno bel culetto, una che prima di stare con Sonya mi sarei sfondato molto volentieri. Come mi trovai davanti al tribunale mi arrivò un sms. Sonya -buongiorno amore sorpresa! -buongiorno amore mio sorpresa cosa? -girati Mi girai e vidi lei in tutto il suo splendore da far rizzare il cazzo anche anche ad uno che non gli si alzava più. Aveva un tailleur ricamato con dei disegni, una minigonna che con quel tacco 12 non faceva altro che slanciarla ancor di più, sicuramente portava un reggiseno di una taglia in meno perché sembravano voler esplodere e una borsetta. Poi aveva una cosa che la rendeva veramente la segretaria dei miei sogni una gran porca, portava l'occhialetto da schizzo... Gli andai incontro per baciarla e le chiesi -amore che ci fai qui -ho chiesto al dott. Monteleone se potevo farti da segretaria oggi e lui ha acconsentito; in più ha detto che gli dovrò ... riferire come te la sei cavata... -ma che davvero amore -si e che la tua permanenza dipende da questa causa amore. Nel mentre arrivò anche la cliente e nel vederla Sonya se ne esce molto esplicita e senza rendersene conto: -non sai come me la inculerei amore Tempo di guardarla sbigottito e aggiunge -sai che quella gran troia vorrei scoparmela, ogni volta che viene in ufficio ti mangia con gli occhi... Le risposi -ma che dici amore Nel mentre ci salutò -salve avvocato, buongiorno signorina, vedo si è portato i rinforzi avvocato. Non feci altro che sorriderle e la salutammo con le voci che si sovrapposero. Poi visto che era presto decidemmo di andare in un bar li vicino con delle salette privè appartate dove la sera è possibile cenare in tutta praivacy. Ci sedemmo e in modo sicuro ordinai tre caffè, tre spremute e tre cornetti... Dopo qualche minuto arrivò la nostra colazione e chiesi alla cameriera se era possibile non essere disturbati perché dovevamo parlare di alcune cose di lavoro... Pianificammo insieme il piano da adottare durante la causa e poi ci dirigemmo in aula.... Dopo che il giudice dichiarò aperto il dibattito, durante tutta la causa Sonya diede la mano alla signora e gli accarezzò di continuo la gamba come per rassicurarla, ci fu un dibattito molto acceso, dove alla fine della mia arringa chiesi un milione di € come risarcimento per i danni morali e materiali alla fine giudice disse -MI RITIRO PER DELIBERARE Sia Sonya che la signora mi guardarono sbigottiti per la ...
«123»