1. La vacanza della lussuria - 6° giorno


    Data: 02/11/2018, Categorie: Voyeur, Autore: Killingmoon, Fonte: EroticiRacconti

    Sesto giorno Stanotte siamo tornati a casa veramente tardi e la mattina l’abbiamo passata nel letto alzandosi solo per ora di pranzo. Abbiamo mangiato al ristorante e, visto che la giornata era un po’ nuvolosa siamo andati a fare un giretto lungo il porticciolo turistico del paese. C indossa un vestitino a fiori con le bretelline molto leggero, un paio di zoccoletti e un paio di mutandine bianche. Si è pettinata facendosi due codini che le danno un'aria da ragazzina innocente. Fra i tanti pescherecci c’erano anche alcuni yacht da sogno sui quali ci siamo soffermati e ammirandoli ci chiedevamo come sarebbe stato navigare su quei panfili lussuosi. In particolare un diciotto metri, con tre ponti, la poppa circondata da una vetrata oscurata e un tavolino nel secondo ponte dove sedeva un signore distinto in Bermuda e camicia che ci guardava mentre ammiravamo il suo gioiellino. “Vi piace la mia barca?” ci chiede sporgendosi dal parapetto del ponte “ Se volete vederla meglio vi faccio salire…” Ci guardiamo e vedendo l’euforia negli occhi di C decidiamo di accettare l'invito. Dentro troviamo un grande salone dietro le vetrate con divanetti attorno e un tavolo immenso. Saliamo le scale e arriviamo nel secondo ponte dove ci presentiamo al padrone, che ci dice di essere un avvocato di Trieste ed essere li dove ha appena concluso degli affari con imprenditori del luogo. Ci dice che sarebbe partito fra un'ora per fare una visita a delle isole vicine prima di tornare a casa il giorno ... seguente. Ci fa sedere e ci offre gentilmente da bere mentre chiacchieriamo amichevolmente. Mentre mi versa nuovamente da bere vedo che apprezza le linee di C che, seduta al mio fianco non fa che guardare con quanto lusso è arredata la barca. Lorenzo, questo il nome dell’avvocato, ci racconta che ha 59 anni e che sperava accettassimo di fare 4 chiacchiere dato che l'equipaggio della nave, composto da 5 persone, era intento a fare i preparativi per salpare e non era di grande compagnia… “anzi, se non avete altri programmi mi farebbe molto piacerebbe voleste salpare con noi perché aver gente nuova e giovane a bordo mi fa sempre molto piacere, specialmente quando sono donne belle come lei signora C.” Decidiamo di accettare l’invito anche perché non ci ricapiterà mai più di salire in uno yacht come quello. “ ma scusatemi! sono stato scortese non vi ho ancora fatto vedere la barca, se volete seguirmi vi porto a fare un giro anche negli altri ponti…. Seguitemi” Così ci fa vedere il ponte di comando dove eravamo, poi scendendo il ponte di coperta dove c’era il salone di prima e il ponte sottocoperta dove ci sono le camere da letto, ben 5. In più cucina e sala macchine. Ci presenta l’equipaggio, un macchinista due mozzi il capitano e il cuoco. Nel risalire le varie scale noto che galantemente fa salire prima C poi sale lui ed infine io. Nel salire il sedere di C rimane in bellavista e Lorenzo ha un posto in prima fila per quello spettacolo. Torniamo nel ponte di comando e stavolta Lorenzo ...
«1234»