1. Il sogno di una vita


    Data: 04/11/2018, Categorie: Tradimenti, Autore: grossamazza2017, Fonte: Annunci69

    mi muovevo nel letto, sudavo, ansimavo ed all'improvviso mi svegliai con il mio cazzo durissimo infilato nella bocca della mia fidanzata intenta a ciucciarlo con grande avidità. Non capivo granchè di cosa stesse succedendo, vedevo solo la mia donna ingoiare il mio uccello fino a farmi sborrare dentro la sua bocca. "amore che buongiorno" mi disse "ehmm..siii" "ti stavo osservando, gridavi nel sonno e chiamavi mia madre troia, poi ho scoperto le lenzuola e avevi il cazzo durissimo...mi devo preoccupare? in fondo solo per guardarle il culo ti fa questo effetto?" A questo punto capii che tutto quello che mi era successo era stato solo un sogno ma che, in fondo, lei sapeva benissimo quanto mi facesse eccitare la madre" "e..a te da fastidio che mi guardi tua madre e che magari qualche volta tocchi?" "No non mi da fastidio..te l'ho detto! basta che non esageri perchè un conto è sapere di avere una madre bona un conto sapere che faccia la zoccola con il fidanzato della figlia". esclamò la mia fidanzata. "capisco. Beh meglio di niente!" "però ricorda che come io ti sto dando il permesso di strusciati sul culo di mia madre tu mi devi far avere un amante con cui divertirmi." "ah ho capito...ok ci sto." "bene amore adesso siccome il tuo cazzo ha ripreso vigore, va di la in cucina da mamma senza mutande e solo con il pigiama sopra...faglielo vedere e magari sentire" mi disse con voce eccitata mentre continuava a massaggiarmi l'uccello. Cosi mi alzai, mi sistemai i capelli aprii la ... porta della stanzetta e mi diressi verso la cucina dove, manco a dirlo, c'era la suocera con tanto di tuta attillata piegata a cercare nella lavastoviglie qualche bicchierino. "Buongiorno Anna" Si girò di scatto, colta di sorpresa e il suo sguardo cadde inevitabilmente sul mio uccello. "Buongiorno" esclamò con un sorriso splendido "ti faccio un buon caffè?" "si grazie mille ..ne avrei proprio bisogno" si rigirò intenta a preparami il caffè mentre, presi il cellullare per scattarle, con il silenzioso, qualche foto al suo enorme culo, mentre mi massaggiavo l'uccello per tenerlo bello dritto. "oddio non c'arrivo a prendere lo zucchero" "aspetta, ti do una mano". Mi alzai, e da dietro mi allungai a predere lo zucchero appoggiandole delicatamente il cazzo sui glutei e strusciandomici un po. Lei rimase ferma senza girarsi o scostarsi. Mi scostai poco dopo ma enormemente soddisfatto. Mi pose il caffè sul tavolo e si allontanò sentendo solo la porta del bagno chiudersi. Mi alzai, sincerandomi non ci fosse qualcuno a guardarmi, e mi accovacciai vicino alla porta a guardare dal buco della serratura. Uno spettacolo incredibile. Si era abbassata la tuta facendo fuoriuscire un culo meraviglioso, tondo grosso ma sodo e un bel tanga nero. Si sedette sul gabinetto per fare pipì e mi allontanai discretamente. Rientrai nella stanzetta dove c'era la mia fidanzata con il cellulare in mano a chattare. "amore guarda qua cosa mi ha scritto questo su facebook..peraltro lo conosci anche tu" Presi il ...
«12»