1. La gita scolastica


    Data: 06/11/2018, Categorie: Gay / Bisex, Autore: Eobus, Fonte: Annunci69

    17 anni, gita scolastica a Roma. Dopo quasi 10 ore di viaggio, ci ripariamo dalla pioggia che bagnava la capitale in un lussuoso hotel 4 stelle nei pressi del centro. I professori ci comunicarono che per evitare che facessimo casino in camera con i nostri amici, avevano scelto loro stessi la sistemazione cercando di mettere insieme persone tranquille con persone un po' più "movimentate" per far sì che i primi tenessero d'occhio questi ultimi e impedissero loro di fare sciocchezze in hotel. Io capitai in camera con Riccardo, ragazzo simpatico della mia classe e soprattutto strafigo: moro con occhi azzurri, muscoloso tanto quanto basta, poco peloso e più alto di me. Non appena i prof dichiararono che noi due avremmo condiviso la camera , incrociai lo sguardo di Riccardo, che mi giardò e mi fece un occhiolino. La sera, dopo cena, decidemmo che ognuno sarebbe andato in camera sua per riposarsi 1 o 2 orette , e ci saremmo poi incontrati alle 22 in camera di Gianluca: prof di educazione fisica molto amico dei ragazzi che ci aveva proposto di guardare un film in camera sua fino alle 23.30, per poi andare tutti a dormire nelle rispettive camere. Finito di mangiare, quindi, io e Riccardo entrammo nella nostra stanza dove avevamo giá posato i bagagli, e ci lanciamo sul letto( era matrimoniale, ma ciò non creava disagi a nessuno dei due). Dopo un po' di silenzio, Riccardo si alzò per andare in bagno e io mi misi seduto con il cellulare. Riccardo tornò dal bagno e si mise di fianco a ... me parlando al telefono: si stava mettendo d'accordo su cosa fare dopo il film con il prof: saremmo andati tutti in camera di un altro nostro compagno a stare in compagnia e a bere. Quando mise giù il telefono, iniziammo a chiacchierare, prima di scuola, poi arrivammo a parlare di ragazze. Riccardo spaccò il ghiaccio :-sei fidanzato- -no , tu?- -nemmeno io... ma c'è qualcuna che ti piace?- Io, fingendomi etero :- no bhe... della nostra classe no, ma in effetti qualche ragazza figa la conosco- E lui:-ma non sei mai stato con nessuna della nostra classe?- -No.. perchè tu sì?- -Certo! Solo alla festa di L. mi sono fatto Laura e Sara, poi bhe , Katya e Teresa me le sono bombate, e a una festa, la Fra mi ha fatto un bocchino- Io risposi un po' perplesso :- serio? Sono così facilone?- E lui ridacchiando :-certo, basta un po' di alcool e cascano subito- Dopo qualche istante di silenzio lui fece :-senti ma non è che sei gay?- Io risposi dopo un po' di tentennamento:-n.. no , perchè me lo chiedi?- -uhm... non so, è un impressione, molti nella classe lo credono... comunque io non avrei nessun problema se tu lo fossi: sono favorevole ai vostri diritti!" Ed io incazzandomi :-Nostri diritti? Ti ho detto che non lo sono- -ma si calmo, stavi scherzando!- Dopo poco lui riaprì bocca e fece :-bhe comunque non saresti l'unico nella classe- E io incredulo:-perchè, tu sei gay?- -ma no, figurati! Però ecco, durante certe feste due nostri compagni hanno fatti cose non molto etero- Io incuriosito ...
«123»