1. Vivere la trasgressione (5)


    Data: 07/11/2018, Categorie: Tradimenti, Autore: cuckold211, Fonte: Annunci69

    NOTA DELL'AUTORE: Tengo ad evidenziare che la coppia Francesca e Marco, incontrata al resort, è quella presente sul sito con il nick "xsolocoppie". ****************************************************************** Il sole, e con esso il caldo, cominciò a farsi sentire sulla pelle, così proposi a Francy di fare il bagno. Come due amiche di vecchia data, continuammo a parlare di cose sempre più lubriche e così le confidai: -- Ora sai bene quanto mia marito Lucio sia porco, ma non immagineresti mai quello che sto per dirti. -- Dai, Lory, non tenermi sulle spine, potrei dire che ti considero la mia maestra. -- Io e Lucio abbiamo sempre vissuto la trasgressione stando assieme, nella stessa stanza, cosicché io potevo eccitarmi a vedere lui che scopava l'altra, e lui vedeva me come facevo la troia con l'altro. Poi mi accorsi che lui cominciava a perdere interesse nelle altre donne, preferendo scrutare ciò che gli altri facevano a me e come io vivessi il momento. Per questo motivo la nostra ricerca si rivolse ai singoli, anzi egli mi esortava a scegliere chi mi tirasse di più e così, dapprima con uno, poi con due e con tre, scopavamo tutti assieme, eleggendo me regina della serata, cui erano dirette le attenzioni di tutti. Riesci ad immaginare come potrebbe essere destreggiarsi tra tanti maschietti allupati e tu che li farai esplodere, uno dopo l'altro, per la voluttà che esprimi, per la bellezza e l'eccitazione che provoca il tuo corpo? Infine quando tutti avevano goduto di me ed ... avevano esaurito le loro forze, ecco Lucio farsi avanti, volendo affondare nella sborra degli altri, per riempirmi a sua volta. Poi questa sua pratica ebbe come un'evoluzione: gli piaceva vedermi colare sperma e, se la prima volta si limitava a lambirmi e titillarmi il clitoride con la lingua, in seguito prese a leccarmi la fica sbrodolante, succhiando fino a ripulirmela completamente. Oh, Francy, sapessi che goduria provai la prima volta che mi fece quel trattamento. Oltre il piacere scaturente dalle sollecitazioni della lingua sulle mie parti intime, quello più sconvolgente era di carattere mentale: capisci? Il mio uomo si eccitava e gradiva che un estraneo avesse goduto di me, senza provare alcuna ripulsa nei miei confronti, come sarebbe normale. In quel modo egli mi dimostrava quanto amore provasse per me, nonostante avessi ceduto ciò che avrebbe dovuto essere riservato a lui solo per il godimento di altri, che, in fin dei conti, passava in secondo piano, avendo prevalenza il piacere che ne derivava a me. Lo so, non è facile da comprendere e non so se sia stata brava a chiarirti il concetto, ma sta di fatto che, ogni volta che qualcuno gode con me, avverto la necessità di correre da lui per offrirgli la fica grondante. Sapessi quante volte Lucio me l'ha ripulita, senza contare quelle in cui si insinuava sotto di me che, a pecorina, stavo prendendo di gusto qualche fallo, e, facendomi sentire la sua lingua che saettava tra fica e cazzo, ne aumentava il piacere in maniera ...
«1234»