1. Yuri il fotografo


    Data: 04/01/2019, Categorie: Saffico, Etero, Trio, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Mi chiamo Carla, ho ventuno anni e faccio la modella.Non sono una Top ma partecipo a sfilate locali e pubblicità. Mi sto facendo un nome e vengo chiamata sempre più spesso. Per questo la mia agente mi ha consigliato di farmi fare un book fotografico da Yuri, un fotografo giovane ma che sta percorrendo a ritmo serrato le tappe verso il successo.- Riesce a tirare fuori il meglio da ogni ragazza. Le sue foto sono tecnicamente perfette e, in più, riesce a cogliere l’aspetto sensuale di ognuna. Ogni sua foto è un inno alla vita, fa venir voglia di fare l’amore. Tra un paio di mesi andrà in America per cui è meglio che ti sbrighi a contattarlo. Ah, dimenticavo, è anche un bel ragazzo ma non farti illusioni, è gay –Con queste parole mi ha dato il numero di telefono dello studio e preso un appuntamento per tre giorni dopo.- Mi deve un favore, per questo non devi aspettare tanto. Tu affidati a lui e vedrai che risultato. –Con questo consiglio mi reco da Yuri il giorno stabilito.E’ veramente giovane, poco meno di me, e è anche belloccio, sul serio. Mi fa accomodare nel suo studio con modi affabili e mi chiede di scusarlo un momento, per concludere una telefonata, e intanto mi indica un paravento dove cambiarmi.Torna e sistema le luci.- Ho mandato via gli assistenti, in certi casi preferisco lavorare da solo. Saremo io, tu e la macchina fotografica. Sei pronta a lasciarti andare? –Lo dice con un tono che è un invito e una promessa.Mi fa sentire a mio agio mentre mi guida nelle varie ... pose scattando a ripetizione sullo sfondo del set a cui ogni tanto cambia colore con dei teli. Mi fa assumere posizioni strane: mi fa girare, chinare, ondeggiare, sedere su una sedia e alzarmi, stendermi e saltare. Io seguo alla lettera le sue istruzioni e la sua concentrazione mi rende tutto facile.- Ora passiamo a qualcosa in costume da bagno. Per la tua pelle e i tuoi capelli ti consiglio quello rosso fuoco. –È un consiglio che non oso rifiutare e indosso il costume molto sgambato che mi ha proposto. Le coppe coprono a malapena la mia terza misura, l’estremità del mio culetto è ben esposta. Ricominciamo con le foto e la sua voce ipnotica mi guida ancora:- Così, sei bellissima. Girati…. Un po’ di più…… guarda fisso la macchina……. ora guarda a destra, come se scrutassi l’orizzonte……. Fa una faccia pensierosa…….. ora invitante. Pensa che stai parlando al tuo ragazzo, lo stai invitando a casa tua……. Brava…… Immagina di stare sola con lui e di fare quello che ti pare……. Perfetto…….. ora siedi per terra, le gambe reclinate, la mano sul mento……. –Non so quanto tempo passa, sento solo la sua voce ipnotica che mi riempie di complimenti e il rumore della macchina fotografica. Mi fa sentire…….. bella. Mi sento come se dovessi essere giudicata tenendo molto al giudizio, e i suoi apprezzamenti mi rendono felice.- Benissimo così, ora cambiati, metti il costume verde smeraldo. Scusa ma mi tolgo la maglietta, comincio a sentire caldo. –Riesco dal paravento indossando un costume simile al ...
«1234»