1. Il primo ditalino 6


    Data: 10/01/2019, Categorie: Prime esperienze Autore: SilviaS., Fonte: EroticiRacconti

    Salve,sono stata impegnata molto con il lavoro e la famiglia e non ho davvero avuto un minuto per scrivere o forse perché non avevo molta voglia..Sono successe un Po di cose in questi giorni che non mi andava di raccontarle perché non sto bene con me stessa e con la mia famiglia.In questo periodo ho cercato con tutta me stessa di ritrovare la passione e l amore che con mio marito che ormai in questi mesi ho perso e che non so più come riaccendere.Dall altra parte le avance sempre più esagerate di mio cognato,i messaggi privati e le richieste di uscite sempre più invadenti,i suoi complimenti e il suo saper conquistare una donna e farla sentire tale..Una sera dopo tanti rifiuti ho deciso di uscire con lui,ero tesa,impaurita,piena di dubbi e con la scusa dell uscita con una mia amica,mio marito non dubito' nulla. Io mi preparai,misi l abito bianco ma usai biancheria normale,mi truccai quanto bastava e uscii con la macchina;mi diressi verso un Posto un Po più riservato per poi lasciare la mia e andare in un locale fuori paese.Arrivai all' appuntamento puntuale,lui era in macchina che mi aspettava,avevo il cuore che mi batteva a mille,tremavo dalla paura,allora entrai nella sua auto,ci salutammo e ci avviammo in ristorante ma lungo il tragitto mi feci prendere dall' ansia e chiesi di ritornare di nuovo alla macchina,lui cercò di insistere ma non ci fu nulla da fare. Tornammo alla macchina e lui mi chiese di non scendere per rimanere un Po a parlare e così facemmo,parlammo un Po ...
     di tutto e Andrea senza dire nulla si avvicinò e iniziò a baciarmi,io all' inizio cercai di allontanarlo ma lui diventò insistente e mi lasciai andare alle sue lusinghe,baciava molto passionale,erano anni che non baciavo in quel modo,sentivo la sua lingua accarezzare la mia e quando sentii la sua mano andare sotto il vestito gli chiesi di fermarsi,che non doveva e che non potevo vista tutta la situazione.Sentivo il battere del cuore realmente tanta la paura e la tensione,lui si avvicinò e iniziò a leccarmi il collo,sentivo i brividi e avevo la pelle d'oca;gli dissi ti prego fermati con una voce bassa,sentivo la sua lingua avvolgere tutto il mio collo,lui mi stese sul sedile e mi allargò le gambe,no ti prego,stai fermo non continuare,non é giusto quello che stiamo facendo gli dissi,sentii una mano arrivare fino allo slip e spostarlo:sei tutta bagnata,ma se vuoi mi fermo mi disse Andrea,io non risposi e lui passo' il suo dito sulle mie labbra gonfie e umide,sentivo il suo respiro;lui mi prese la mia mano e la portò sul suo pene già gonfio per l'eccitamento ma stetti ferma,avevo una gran voglia del suo corpo ma avevo davvero una gran paura,non avevo mai avuto nessun altro uomo al di fuori di mio marito.Allora mi disse ti fidi di me?Io risposi in che senso?Lui mi disse rilassati e lasciati guidare da me!Io risposi che stavamo sbagliando e che forse dovevo tornare a casa dalla mia famiglia.Lui mi sfilò lo slip,mi allargò le gambe e sempre con il vestito basso si mise da sotto e ...
«12»