1. Il padre del mio amico d'infanzia - capitolo 3


    Data: 10/01/2019, Categorie: Gay / Bisex, Autore: bd92, Fonte: Annunci69

    continuazione capitolo 2 ....Sono pietrificato ed imbarazzato. Non so cosa dire, ci ha beccati e non potevo mica inventarmi qualcosa. Cosa facciamo?! Si avvicina e nel mentre Mario continua a penetrarmi. Mi prende e mi abbassa a lui. In poche parole c ho il culo rivolto verso Lorenzo e dico “Mario ma non vedi che c’è Lorenzo stai fermo ti prego”. Mario incalza e Lorenzo si inizia a toccare il pacco. Non capisco. Godo e nel frattempo sono intimorito. Cerco di liberarmi da Mario per coprirmi e mi prende Lorenzo di forza e mi spinge di nuovo su Mario. Inizia a spogliarsi e dice “Ora vediamo cosa ne esce da questo bel sandwich” Mi vedevano quindi come un ripieno di un panino e loro le due fette di pane per chiudermi. Sono sdraiato su Mario, di spalle e mi bacia il collo. Lorenzo si sdraia sopra di me e mi bacia il collo dall’altra parte.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Sono immobilizzato tra loro due. Sento il pacco di Lorenzo gonfio poggiarsi verso il mio sedere. Si sfila le mutande e balza fuori un bel cazzo scappellato e con la cappella già bagnata e fremente. Inizia a toccarmi ovunque e poi cerca di infilare il suo cazzo nel mio culo, ma è già occupato da Mario. Si sposta Mario e mi lascia con Lorenzo che allora entra di getto dentro di me. Mi fa urlare e mi tira i capelli. Mi sta scopando come una puttana e mi tira dai capelli come fossero briglie. Mario allora mi porge il suo cazzo e ... inizio a succhiarglielo mentre, levando le mani di Lorenzo, ora mi muove lui la testa verso di se. Lorenzo inizia a sudare per l’attività molto energica e Mario inizia a baciarlo. Sono geloso e mi metto tra i due “Ei. Dovete sbattere me! Concentratevi” Allora scoppiano entrambi in una risata e Mario si sdraia e mi prende e mi mette sopra di lui, dandogli le spalle. Lorenzo arriva sopra di me e mi guarda con uno sguardo da vero porco e mi lecca il viso “Ti voglio far godere come un cane. Fammi sentire che ti piace” Mi entrano entrambi nel culo. Spalanco gli occhi e grido come un pazzo. Mi fa male, non sono abituato a prenderne due. Mi escono lacrime di crudo e Lorenzo si infoia ancora di più. Mi stringe il collo e dice “Si si devi soffrire e godere. Dai facci sentire il tuo piacere dai” E mi guarda quasi assatanato. Vanno a ritmo più forte. Sembra che si alternano prima spinge uno e poi l’altro, ma restano dentro. Inizio a non sentire più dolore e sento che il mio buco li sta accogliendo piacevolmente. Loreno prende le mie gambe all’aria e le poggia sulle sue spalle e ci aggrappa le mani mentre continua a sbattermi. Sento sotto di me Mario ansimare molto, credo stia per venire. Difatti mi sposta e mi butta di lato e mi butta una quantità enorme di sborra dritta in faccia, mi va a finire anche sui capelli e sul petto. Sembrano litri indomabili. Mi prende la testa e mi fa pulire il suo cazzo sgocciolante. Si butta sul letto stremato e Lorenzo mi poggia sopra di lui. Seduto sulla ...
«12»