1. Un sogno


    Data: 11/01/2019, Categorie: Lui & Lei, Autore: Rhett77, Fonte: Annunci69

    Il sogno inizia qui, nel momento in cui le sfioro le mani. Non sono particolarmente belle o curate, ma hanno quell'aria da mani "bambine" che le rende affascinanti. Così morbide e paffutelle che ho il forte desiderio di sfiorarle con le labbra, mordicchiare le nocche rosa, baciare i palmi. Non è ancora il momento, mi faccio forza e continuo a parlare di libri, dei miei autori preferiti, dei libri che ho letto e che mi sono piaciuti, dei libri che le consiglio e di quelli che lei consiglia a me. E ogni tanto mi trovo ad ammirare i suoi capelli, questi sì curati, morbidi, lisci e lunghissimi. Ma continuiamo a parlare, ormai sono ore, il tempo è volato davvero. Appena l'ho vista ho avuto la netta sensazione di conoscerla da anni, subito a mio agio e subito in sintonia. Il viso mi ha stregato istantaneamente; occhi vivaci, vivi e intelligenti; un sorriso radioso, contagioso. Anche ora mentre parla sento che sto perdendomi nel guardarla e ammirarla. Non riesco più a resistere e mi avvicino, la colgo un po' di sorpresa e le sfioro la guancia con le labbra. È un bacio leggerissimo, la tocco appena ma riesco a sentirne la pelle morbida e il suo profumo quasi mi stordisce. Il cuore batte forsennatamente mentre aspetto una sua reazione. Per qualche secondo ho la sensazione che il tempo si sia fermato. Poi all'improvviso accelera e mi ritrovo abbracciato a lei, siamo seduti fianco a fianco sul divano e ci stiamo baciando. Le sue labbra sono morbidissime, hanno un vago sapore di ...
     sigaretta che gli dona un sapore un po' dolciastro per nulla sgradevole. La lingua è timida all'inizio ma poi inizia a giocare con la mia, sfiorandola e inseguendola. A un certo punto ci fermiamo, ci allontaniamo un po' e ci guardiamo negli occhi. E qui capisco che per me è finita, che è inutile resistere. Ricominciamo a baciarci, con più foga di prima. Questa volta sembra che abbiamo intenzione di mangiarci, è un continuo succhiare e mordicchiare le labbra. Le mie mani cercano il suo seno.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Quando lo trovano avverto che ha un sussulto, l'eccitazione sale. Il suo seno è pieno, sodo e soffice allo stesso tempo. Il desiderio di baciarlo è così forte che inizio a spogliarla, ma lei mi ferma. Si alza dal divano e ho paura di aver esagerato, ho il terrore che mi chieda di andarmene. Invece mi prende per mano, mi fa alzare e mi conduce in camera. Qui ricominciamo a baciarci stando in piedi. Sono decisamente più alto di lei, e il modo in cui devo chinarmi mi da l'impressione di avvolgerla, di proteggerla; una sensazione stupenda. Mentre siamo in piedi cominciamo a spogliarci. Rimaniamo con la biancheria intima e ci baciamo di nuovo, sentendo il suo corpo quasi nudo contro il mio ho un brivido; la sua pelle è morbida e profumata e calda. Baciandoci ci lasciamo scivolare sul letto, e iniziamo ad accarezzarci. Le slaccio il reggiseno e lei mi aiuta nel toglierselo, mentre le ...
«123»