1. Mio padre perverso 9


    Data: 31/08/2017, Categorie: Incesti, Autore: gere, Fonte: EroticiRacconti

    ancora calore sono passati 10 giorni da quando mio padre mi fece il culo di nuovo,, sentivo caldo, ma era diverso da quel calore che sentivo all improvviso tra le cosce.. ormai vivevo con il mio ragazzo mia madre non veniva a casa e nemmeno mio padre,,, ma quella sera sentii bussare alla porta andai ad aprire era mio padre con 3 pizze e una sorpresa aveva il cazzo fuori dal pantalone,, duro eretto,, ehi gli dissi ma sei matto cè di là il mio ragazzo , su piccola fammi una sega qui sul pianerottolo, ma sei matto dove ci vedranno tutti be allora fammi entrare io gli dissi rimettilo dentro avevo solo il perizoma e sopra una maglietta a tesoro mi disse quel buchetto come vorrei leccartelo,, gli dissi abbassa la voce ci può sentire,,, io voglio bene a luca, non ti permetterò di portarmelo via ma io tesoro ti ho rotto il culo anzi la tua cara mamma adesso ti sembra giusto lasciarci così a bocca sciutta quando eri a casa giocavamo spesso su fà la brava fammi un pompino,, no ti ho detto di no,,,, ma cosa hai,, dissi tengo il ciclo,,, bè io entro sempre x la seconda porta non preoccuparti , ti ho detto non mi và dai mangiamoci la pizza,, eravamo a tavola e lui da sotto il tavol mi toccava le cosce mi toccava il culo tutto,,, poi prese la mia mano e se la posizionò sul cazzo,, che cazzo era ancora + grosso del solito,, gli facevo un gran effetto al mio papà--- mi faceva andare su e giù si faceva toccare la cappellas tuuto il mio luca si alza di scatto e mio padre si mette tutto a ... posto,, ,,, dai tesoro accendiamo la tv,, ok gli dissi,, mentre vedevamo la tv mio padre continuava la sua opera di massaggi,,, di nuovo la porta andai ad aprire era un nostro amico,,, enzo un bravo ragazzo,,, si mise a giocare la plystation,,,, io guardavo come giocavano dalla porta della cucina ero piegata co il culo esposto verso mio padre,, mio padre subito si alzò e venne dietro di me a cazzo fuori e cecava di mettermelo nel culo,, vedevo il mio ragazzo e enzo che guardavano dalla nostra parte spinsi mio padre non volevo fare una brutta figura,,, mio padre mi si avvicino con rabbia e disse rosso,, ancora quella parola questa volta calore intenso che mi si coprivano gli occhi e non capii + nulla sentivo solo il cazzo di mio padre nel culo, oooooo come mi piace mettrtelo nel culo ooooo ooo e mi scpava senza pietà io godevo come una matta,, ma facevo finta di guardare come giocavano non poteva stringermi le tette altrimenti ci avrebbero visti,,,, all improvviso sentii nel culo tanto di quella sborra che ne uscììì delle gocce dalla fica mi attraversò le budella, mio padre mi baciò sul collo e mi disse sei una favola tesoro mio, e si sedette sulla poltrona dopo un pò luca disse preparaci qualcosa che abbiamo fame,,,, viddi che enzo si sedette all lato di mio padre gli disse mo caro ho visto e sentito come si è inculata sua figlia mi è sempre piaciuta e come vorrei fotterla mi dica come devo fare altrimenti dirò a tutti che se la scopa,,, lui disse tu toccala e tentaci lei rifuterà ...
«12»