1. Intensi piaceri "Una nuova svolta"


    Data: 18/01/2019, Categorie: Voyeur Autore: intensamente, Fonte: EroticiRacconti

    Un’altra settimana era trascorsa, e finalmente il nostro sabato era arrivato. Anche questa volta l’appuntamento era a casa dei nostri amici. Lo avevamo atteso come sempre, fremendo dal desiderio e dalla curiosità, consapevoli che la strada intrapresa ci avrebbe fatto andare avanti nel nostro percorso. Scelsi io quella sera l’intimo che Alessia avrebbe indossato, le avevo regalato un body molto sexy, e non vedevo l’ora di vederglielo indossato davanti a Marco. Era nero con dei tratti in pizzo rosso sulle coppe all’altezza dei seni, delle cuciture rosse scendevano lungo il busto, finendo con un filo sottile che spariva in mezzo al suo culetto. Poi le feci trovare delle autoreggenti con una trama a rete, una decolté nera lucida con un tacco molto deciso, e sopra le dissi di scegliersi pure l’abito che preferiva. Una volta arrivati da loro, la serata sembrava presentarsi come quelle precedenti, delle chiacchere generiche all’inizio, una rapida cena, e poi… e poi finita la cena sia io che Alessia attendevamo un cenno di Marco o di Laura che ci facesse intuire come proseguire. Ma proprio in quel momento arrivò una doccia fredda: Laura ci disse che era indisposta. Rimasi deluso sul momento, perché mi ero creato tante aspettative intorno a quella serata, volevo finalmente gustarmi Alessia insieme a Marco, ed invece sembrava che la mia attesa sarebbe dovuta continuare. Marco, dopo qualche istante, disse:”Però se per voi va bene, avremmo pensato di vederci un film insieme. Ne avremmo ...
     uno che ci farebbe piacere condividere con voi. Vi va?” Io:”Si certo, con piacere. Che film avete scelto? Magari lo conosco.” Marco:”Adesso vedrete. Non credo che lo avete mai visto.” E guardò ridacchiando Laura. Così, incuriositi, ci sistemammo sul divano. Io, alla mia destra Alessia, accanto a lei Marco, ed infine Laura sulla parte del divano che si chiudeva ad angolo. Laura spense le luci, Marco premette play, e poi il televisore iniziò subito a trasmettere immagini. Ma quello non era un film! Era Laura quella che si vedeva inquadrata da una telecamera amatoriale. L’immagine si muoveva un po’, ma era chiaramente lei, distesa su di un letto, in una stanza che non mi era familiare e che stentavo a riconoscere. La telecamera sembra poggiarsi, adesso nell’inquadratura entra un uomo di spalle, solo con degli slip: è Marco. Si avvicina a Laura, che rimane distesa completamente nuda, la bacia e poi si allontana. Noi sul divano eravamo rapiti da quel video, con una curiosità che aumentava in maniera esponenziale ad ogni sussulto della telecamera. Stavamo in silenzio, aspettando che fossero loro a parlare, magari spiegare o semplicemente descrivere quanto stavamo vedendo. La scena prosegue, adesso Marco sembra aver ripreso la telecamera in mano, l’inquadratura è fissa su Laura, che tocca il suo corpo e ammicca alla camera. D’un tratto si sente bussare, la camera si gira verso la porta, e quando si apre un ragazzo dal fisico statuario entra in stanza. Era un ragazzo dalla pelle color ...
«1234...»