1. Strane visite dal medico


    Data: 05/02/2019, Categorie: Prime esperienze, Autore: wasabe, Fonte: Annunci69

    Le feste e le ricorrenze, si sa, spesso fanno modificare lo stile di alimentazione. Si mangia un po' di più e si esagera spesso con dolci e pietanze caloriche. E purtroppo il corpo ne risente. Erano da poco passate le feste natalizie, quando iniziai ad avere piccoli problemi al momento di andare in bagno. Nulla di preoccupante, pensavo tra me, ma questi bruciori non mi facevano dormire. Così decisi di andare dal mio medico di famiglia. Qualche antefatto però è necessario: ho 28 anni, mi piace correre, ho quindi un fisico sportivo e non ho mai avuto, fino ad ora, avuto bisogno del medico. Il mio medico, infatti, mi avrà visto al massimo una o due volte, per farmi prescrivere gli antibiotici in caso di influenza. Insomma, non è che conoscessi molto il medico, nè tantomeno il medico conosceva me. Altra piccola premessa: abito in un piccolo paese, uguale a tanti altri, dove a stento sopravvivono il bar e l'edicola. Un medico del paese "proprio" non c'è. Il medico di zona è presente in ambulatorio un giorno a settimana. Così mi presi coraggio ed il giorno di vista andai dal medico, presso l'ambulatorio. Era pomeriggio e quando entrai c'erano una decina di persone davanti a me. L'attesa era stata lunga, così quando arrivò il mio turno entrai subito nello studio del medico e, tra me, sperai di impiegarci poco tempo. In fondo era un fastidio, più che un dolore. E volevo avere una conferma che fosse qualcosa di lieve e temporaneo. Insomma, volevo essere rassicurato. Appena entrai ... vidi il medico, ci salutammo e lo stesso mi fece accomodare davanti alla sua scrivania.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Mi disse che era stata una giornata molto movimentata, che spesso alcuni "pazienti" erano lì solo per fare una chiacchierata più che per un valido motivo di salute e che questo un po' lo faceva arrabbiare. Mi chiese subito quante persone c'erano ancora dopo di me e, saputo che c'era una sola persona oltre me, fece un sospiro di sollievo. Inoltre immediatamente dopo, forse per tranquillizzarlo o per tranquillizzare anche me, gli dissi: "Dottore, mi avrà visto solo una o due volte qui nel suo ambulatorio. Se vengo qui è perché qualcosa ho. Non vengo di certo per chiacchierare". "Certo" - mi disse - "ne sono sicuro, non era mia intenzione. Quello che dici è vero. Ti avrò visto una o due volte. Se sei qui è per qualcosa di serio o comunque per un consulto medico". "Già dottore, proprio per un consulto medico" dissi io. E poi continuai "sono un po' preoccupato perché da qualche giorno quando faccio la pupù (così gli dissi, non volevo essere volgare!!) mi brucia il sedere. Inoltre negli ultimi giorni il colore è più scuro del solito, quasi nero. E questo mi ha allarmato. Non vorrei avere le emorroidi infiammate". "Beh, è una cosa da tenere sotto controllo" fece il medico "è necessaria una breve visita, così capiamo se il tuo timore e fondato o meno". Mi fece quindi togliere ...
«1234»