1. CON LA TUA VOCE


    Data: 07/02/2019, Categorie: Dominazione, Etero, Trio, Cuckold, Orge, Saffico, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Guardo sempre lo spioncino, prima di aprire la porta; lavoro in casa, sono sempre qui, ma spesso non amo essere disturbato. Lei, naturalmente, non disturbava affatto; col marito o col compagno avevano preso da qualche mese l’appartamento sotto al mio, spesso la incontravo in ascensore. Una dolce morettina con gli occhi di cerbiatta e il sorriso travolgente, sempre cordiale e allegra. M’aspettavo che si facesse viva, ma non così presto. Aprii subito la porta. “Salve, spero di non disturbare… volevo ringraziarvi per l’altra sera.” “Vieni, accomodati… non disturbi affatto. Oggi non ho voglia di far nulla! Lo prendi un caffè?” “Volentieri, grazie… sua moglie è in casa?” “No, lei lavora fuori, insegna… io lavoro in casa. Ma dammi del tu, non del lei, te l’ho già detto…” “Scusami… l’altra sera era più facile… dicevo voi, intendendo anche tua moglie. Siete stati molto carini con noi, anche mio marito è stato molto contento di incontrarvi.” “Abbiamo potuto fare ben poco… per noi era la prima volta…” “Ma come la prima volta? Sei stato bravissimo a fare da cicerone… pensavamo che foste degli affezionati clienti…” “In realtà, sono loro miei clienti: gli ho arredato il locale e ci hanno voluto per l’inaugurazione. Mi son dovuto studiare bene anche le dinamiche per poter fare un lavoro decente… io sono arredatore.” “Questo lo so… non sapevo che avevi arredato quel locale… noi eravamo molto curiosi ma non ne avevamo mai visto uno… mio marito più di me, ma anche io ero curiosa di capire. ... Tu sei stato meraviglioso: ci hai fatto capire un sacco di cose.” Avevo arredato un club per scambisti, chiara l’introduzione, no? Ma non ne avevo mai frequentati. Mi ero dovuto documentare, studiare a fondo le cose. Mi avevano invitato all’inaugurazione e c’eravamo andati volentieri, Rossana ed io. Non ci aveva mai scandalizzato nulla, eravamo anche curiosi. Probabilmente non ci avremmo nemmeno rimesso piede ma non per evitare qualcosa. Rossana ha quasi vent’anni meno di me, viviamo assieme da quasi dieci anni con un’ottima intesa sessuale ma lei ha anche le sue avventure. Avventure che ho sempre trovato molto intriganti anche prima che venisse a vivere con me. Una coppia aperta, tranquilla… lei mi racconta, io l’ascolto con piacere. A me, sinceramente, altre storie non interessano, non le cerco. Qualche anno fa avevo avuto una storia con una collaboratrice ma avevo dovuto interromperla perché pretendeva che lasciassi Rossana… avevo perso un’ottima collaboratrice e un’ottima compagna. Piaceva parecchio anche a Rossana, quella ragazza… aveva perfino cercato di convincerla a far l’amore tutti e tre assieme… ma niente! Tornando alla sera dell’inaugurazione, appena entrati mi ritrovo gli occhi di Monica incollati ai miei, con un vasto sorriso ci chiama, ci presenta il marito che avevamo visto abbastanza poco e non ci molla più. Era naturale che le facessi da cicerone… “Quelle poche cose che so di quegli ambienti, Monica… speravo che mi fosse d’aiuto Rossana, ma anche lei non è ...
«1234»