1. La curiosità porta a nuove scoperte


    Data: 09/02/2019, Categorie: Orge Saffico Gay / Bisex Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Stavo succhiando un cazzo! Non potevo crederci eppure era quello che accadeva. A pochi centimetri dalla mia faccia il viso di mia moglie Amanda, che fino a qualche attimo prima aveva leccato golosamente quell'uccello, mostrava stupore ma, ogni tanto, i suoi occhi roteavano a mostrare un proprio intimo piacere. Il motivo era che tra le sue cosce Helga la moglie di Francesco, il proprietario del cazzo che stavo succhiando, la leccava con foga e passione. Ah, dimenticavo: il mio di cazzo con erezione da brivido era preda della bocca e della lingua di Francesco. In pratica ci stavamo facendo un fantastico 69. Amanda, mia moglie, visto e considerato che non aveva speranza di riappropriarsi del cazzo di Francesco si mise a leccare la fica di Helga. La scena era il lettone matrimoniale della villetta in affitto e ora presentava due mega 69 tra partner dello stesso sesso.La storia che aveva condotto le nostre due coppie Francesco e Helga e Amanda mia moglie e il sottoscritto, Sandro, a una tale promiscuità partiva da lontano. Eravamo amici da lunga data e per anni avevamo condiviso viaggi, vacanze e cene a volte a casa di uno a volte dell'altro. Tutti e quattro professionisti e senza figli avevamo modo di gestire il nostro tempo e non perdevamo occasione per incontrarci e stare insieme. L'amicizia profonda che ci legava a poco a poco si tramutò in intimità. Era diventato normale che, durante i fine settimana o per le vacanze loro venissero a dormire a casa nostra o noi nella loro. ...
     La sera si faceva tardi e la mattina ci si svegliava quando si voleva. D'estate soprattutto si stava in abbigliamento succinto e ci era capitato spesso di incontrarci in corridoio o davanti alla porta del bagno seminudi. Una di queste sere si era bevuto un po' di più e i discorsi si erano fatti più piccanti e intimi. Ci prendevamo in giro sulle rispettive capacità amatorie e ognuno di noi maschietti vantava prestazioni da far arrossire una pornostar. Io poi generosamente accreditavo la mia Amanda di capacità linguistiche fuori della norma. Non stavo di certo esagerando: Amanda quando faceva un pompino lo faceva con tutti i sentimenti. Nella sua bocca il cazzo veniva accolto e trattato in modo favoloso. Riusciva a leccare e succhiare nel medesimo tempo. A volte mentre succhiava riusciva anche a provocarsi un orgasmo e senza toccarsi. Come facesse per me era un mistero ma lei diceva che le piaceva così tanto che le veniva naturale. A volte si metteva in posizione di 69 con la sua fica sulla mia faccia ma quello che le piaceva di più era mettersi a pecorina con il culo vicino al mio viso e, mentre succhiava, si faceva penetrare dal mio pollice. Io glielo avvicinavo alla fica grondante e lo facevo scorrere prima piano su e giù trovando il clitoride e massaggiandolo fino a provocarle delle intense scariche elettriche, poi lo infilavo e la penetravo. Iniziavo lentamente muovendo bene il dito dentro di lei poi sempre più velocemente e, mentre il pollice la stantufava l'indice e il ...
«1234...12»