1. Come giò (2)


    Data: 10/02/2019, Categorie: Gay / Bisex Autore: crigio, Fonte: Annunci69

    ”, singhiozza. “Ho caldo nella pancia ”. Gli stalloni si guardano l’un l’altro sorridendo: tutti sappiamo, me compreso, che quel sintomo è il primo stadio del percorso che porta all’orgasmo anale. “Si muove qualcosa!”, ansima Ahmed, dando l’ennesimo colpo alla prostata della troia. “Bene!”, fa Enrico. “Adesso puoi anche accelerare, ma mantieni la stessa intensità!”. Il turco obbedisce e aumenta la velocità. Un tintinnio di catene richiama la mia attenzione sulla mano destra di Saverio, il quale cerca di raggiungere il suo ventre. Ovviamente non ci riesce, ma si ferma al petto. Se lo strofina forte. “Brucia brucia ”, singhiozza ancora. Poi passa al collo e fa dei gesti rapidi con la mano come se volesse scacciare qualcosa. “Non re spi ro ”, sibila, e la sua lingua precipita giù dal labbro inferiore, sgocciolando bava sul pavimento. “Esci! Ora! Altrimenti ti fa venire!”, grida Enrico ad Ahmed. “No tranquillo! Uff!... Non ancora So quello che faccio Uff!”, sbuffa il turco, che si dà come non l’ho mai visto fare prima. I microfoni mi rimandano il suono del suo ventre che schiaffeggia le natiche di Saverio. “Ecco che arriva!... AH!... Lo sento Gli sta arrivando !”, sbraita infine, proprio mentre il corpo della troia si tende, si irrigidisce e poi comincia a vibrare tutto, da capo a piedi. In particolare, proprio come prima, le sue chiappe si scuotono da un lato e dall’altro come in preda ad una crisi epilettica. Le mani, ben piantante a terra, scivolano piano piano verso ...
     l’esterno, ma lui riesce a trattenerle. Lo guardo in volto e mi accorgo che le pupille esorbitano. La schiena si inarca e il petto si gonfia. “Si sta bagnando!”, rantola Ahmed, ancora intento a fottere come un dannato. Poi, con uno strattone tremendo, si fa indietro e, cadendo rovinosamente sul pavimento, si ribalta. Il corpo di Saverio è un terremoto. Sfiata, ma non emette alcun suono. Improvvisamente, smette si tremare e anche di respirare: va in apnea. Idris guarda i suoi compagni e sta per correre incontro al troione per soccorrerlo, ma Enrico allarga un braccio e lo ferma. Quindi, nella stanza esplode inatteso un grido straziante di Saverio: tutte le sue membra vengono sconvolte da un sisma di magnitudo 8.00 e sono sempre le chiappe a destare la maggiore sorpresa. Sbattono a destra e a manca e, questa volta, l’ondulazione è accompagnata da spruzzi di umori che fuoriescono dal buco del culo e si sparpagliano per ogni dove. Rimaniamo tutti estasiati da questo spettacolo: io estraggo le mie due dita dal culo e mi siedo per bene sulla poltrona. Mi chino in avanti e mi godo il primo orgasmo anale di questo animale. E’ davvero impressionante: alla fine le braccia gli cedono e si accascia con la faccia a terra. Il culo per aria continua a scuotersi e a schizzare secrezioni. I cazzi degli stalloni in piedi davanti alla porta sussultano ritmicamente e, se solo venissero sfiorati, potrebbero sborrare all’istante tanto elevato è il loro grado di eccitazione. Poi, dallo sfintere di Saverio ...
«1234...7»