1. Un tradimento "guidato"


    Data: 11/02/2019, Categorie: Tradimenti, Autore: Fidanzati30, Fonte: Annunci69

    Chi di voi ancora non ha conosciuto la mia diavoletta sexy non può capire quanta voglia riesca a mettermi anche solo con un semplice sguardo o una particolare espressione del viso. E' una cosa che le riesce anche senza volerlo,ed è forse proprio questa sua sensualissima semplicità a farmi perdere la testa. Ogni volta che la sorprendo con qualche fantasia porcellina,qualche situazione o anche con qualche gesto che lei non si aspetta,riesco a percepire nei suoi occhi e nella sua espressione quasi una "scintilla" di desiderio che mi fa capire come la voglia la stia bruciando da dentro. Logico quindi che, ogniqualvolta io tenti di sorprenderla, il mio occhio vada a cogliere quel momento sul suo viso, e la reazione nei miei pantaloni è pressochè immediata. Stavolta però sono andato oltre; questo momento magico me lo sono perso ma...devo dire che a livello di eccitazione ne è valsa incredibilmente la pena. Come avrete capito, adoriamo il proibito; e la nostra fantasia in questi momenti vola libera a cercare nuove emozioni. Decisi di tentare un qualcosa che fosse un gradino sopra le nostre ultime esperienze. Non fu facile ma la fiducia che riponevo e ripongo tutt'ora in lei mi spinse ad osare. Eravamo a casa mia; era sera tardi, intorno alle 23.00. Stavamo accoccolati sul divano a guardare la TV; girai canale volutamente su un film erotico, aspettando la prima scena intrigante. Non appena fu il momento adatto mi avvicinai lentamente al suo collo, iniziando a sfiorarglielo con la ... lingua e le labbra. Lei socchiuse gli occhi, gustandosi tutti i brividi che sentiva salire dalla schiena, ma senza distogliere del tutto lo sguardo dallo schermo dove i personaggi stavano facendo la stessa cosa. Iniziai ad accarezzarle i fianchi con le mani salendo da sotto la maglietta per poi avvicinarmi lentamente ma inesorabilmente ai seni, facendole credere di dirigermi con le dita a toccarle i capezzoli, suo punto vitale, e cambiando direzione a pochi centimetri da essi per farle crescere il desiderio. E il desiderio saliva.Assieme al suo respiro, ai suoi lievi gemiti. Si girò e mi baciò appassionatamente. E in quel frangente le mie dita virarono decisamente a stuzzicarle i capezzoli proprio per sentirla gemere mentre mi baciava. Eccitato dalla situazione scesi con una mano dentro i suoi short per andare ad accarezzarle la fighetta già bagnatissima e sentire il piacere dentro di lei moltiplicarsi e sfogarsi in gemiti intramezzati dai nostri baci vogliosi. Era completamente abbandonata al piacere; non resisteva, quasi si dimenava ma..maligno come e più di sempre, arrivò lo squillo del mio cellulere a interrompere quel momento a dir poco sublime. Chi poteva essere a quell'ora? Purtroppo non potevo esimermi dal rispondere. Era la nostra sorveglianza privata che mi informava che era scattato l'allarme in azienda e che c'era già una pattuglia sul posto e sarei dovuto andare a controllare che tutto andasse bene.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { ...
«123»