1. Un tradimento "guidato"


    Data: 11/02/2019, Categorie: Tradimenti, Autore: Fidanzati30, Fonte: Annunci69

    ignorare quasi completamente ogni forma si sopravvivenza stradale (buche,precedenze), eccitato com'ero dalla porcaggine della mia diavoletta che immaginavo già a pecora,senza remora alcuna mentre si faceva stantuffare da un altro cazzo in mia assenza, Dovete tenere presente che noi non avevamo mai fatto scambio separato e questa situazione era per noi completamente nuova ed eccitantissima. Ma il bello,se possibile,doveva ancora venire.Finalmente arrivai (la distanza era poca ma non passava più). Entrai nel portoncino dell'appartamento che introduceva alle scale. Provai subito dei brividi di immenso piacere salirmi dalla punta del cazzo non appena riconobbi dalle scale del pianterreno i suoi gemiti di piacere che giungevano dal secondo piano. Salii le scale molto lentamente per gustarmi il più possibile quel momento. Il cazzo ovviamente non mi stava più nei pantaloni duro com'era. Tirai fuori il telefono e impostai un video; non potevo non registrare la scena. Più mi avvicinavo alla porta e più le sue grida da porca riecheggiavano nel corridoio. Arrivai davanti alla mia porta e rimasi lì per alcuni istanti. Me lo tirai fuori e iniziai a menarmelo; loro in realtà non mi sentirono,ma beccai davvero il momento giusto in quanto lei iniziò a gridare come se la stessero sbattendo fortissimo. E così fu. Entrai e vidi una scena che ancora me lo fa indurire ... ogni volta che ci penso. La porca era sul divano che dava sull'entrata mezza nuda;short e mutandine erano volati sul tavolo;indossava solo la maglietta rialzata sulle tette che ballavano paurosamente per i colpi. Era distesa sulla schiena con le gambe sollevate e spalancate per accogliere completamente il cazzo del suo amichetto che se la stava sbattendo all'inverosimile. Lui era completamente nudo,si girò solo un secondo a guardarmi senza nemmeno fermarsi ( e la cosa mi piacque assai).Lei invece gridava come gridano le troiette. Mi vide e senza smettere di prenderlo avvicinò le mani al mio cazzo per portarselo alla bocca. Continuai a riprendere col telefono mentre lei se lo spingeva in gola. "Ti ho beccata col tuo amante eh porca?" per tutta risposta lei si profuse in un intensissimo orgasmo vocalmente soffocato dal mio cazzo che le riempiva la gola. Capii che aveva decisamente apprezzato. Ci spostammo quindi sul letto e ci gustammo il resto della scopata a 3 senza lasciar spazio a rimpianti o immaginazione. Michael, il singolo, si dimostrò ancora una volta all'altezza della situazione, sia in quanto a prestazione, ma soprattutto in quanto a fiducia. Ovviamente ne godeva già di parecchia da parte nostra, ma non ci eravamo mai spinti così in là nelle nostre fantasie e il risultato fu che....non vediamo l'ora di replicare. Troppo eccitante per entrambi..
«123»