1. Quel demone chiamato angela.- cap 6 di 6


    Data: 11/02/2019, Categorie: Lui & Lei, Autore: Zindo, Fonte: Annunci69

    strafottente. Non sa che dire, che fare, che pensare. Non si rende neanche pienamente conto di dire ad Angela “Copriti” Angela invece gli risponde ma fissando Carlo e non lui, fissando lui negli occhi, parlando però a Biagio: Coprirmi perché? Hai paura che il tuo amichetto si turbi? Lo ha appena detto, io non suscito in lui alcun interesse, preferisce te. Poi d'improvviso si rivolge a Carlo “Sei proprio sicuro che non ti interesso? Ti fanno proprio schifo le donne o semplicemente tra me e lui, preferisci lui?”. Gli parla quando è vicinissima al giovane cameriere, quando anche con i capezzoli potrebbe sfiorarlo avvicinandosi solo di qualche ulteriore centimetro. Però lo sfiora con la mano, sul basso ventre e insiste “possiamo dividercelo se vuoi. A me non dispiacerebbe. Che fai? Resti? Vai?” Carlo è imbambolato anche lui. La voce è alterata quando dice “C'è stato un grosso equivoco. Non ci siamo capiti evidentemente. Ho preso io un abbaglio, dovevo immaginarlo ma non so cosa mi sia successo, ho creduto di capire che....sì, mi sono sbagliato. Me ne rendo conto solo ora” Angela è molto più lucida dei due uomini. Incalza: “Quindi? Molli? Rinunci? Giacché ci sei. O meglio, ci siamo....proviamo... o no?” Così dicendo palpeggia anche le zone intime di Biagio, ancora frastornato, più o meno come Carlo. Solo lei sembra essere padrona della situazione. Carlo guarda Biagio come a chiedere a lui se è d'accordo o no con la proposta di Angela. Biagio ritrova il fiato sufficiente per ...
     chiedere ad Angela “Ma come ti salta in mente?”. Lei non risponde. Guarda ora l'uno, ora l'altro, tocca sia l'uno che l'altro. I due uomini sono imbranati. Non osano dirle di smettere, non danno neppure segnali di gradire o meno l'intraprendenza di Angela. Anzi per certi versi, pur lasciandosi toccare entrambi, pare che la ignorino, si guardano tra loro. Carlo quasi aspettando un invito di Biagio a restare. Biagio ancora incapace di accettare l'idea che un giovanotto bello ed aitante come Carlo sia refrattario alle donne ed interessato a lui...eppure la donna è lì, è nuda, è la sua donna, una delle più belle che lui abbia mai conosciuto... eppure neanche lui sembra reagire ai palpeggiamenti di questa donna bella, giovane, nuda, provocante e provocatoria. Si guardano tra loro due e non parlano. Angela suggerisce, con tono più autorevole che invitante: “Baciatevi” A Carlo sfugge un sorriso compiaciuto. E' evidente ormai che lui è ben disposto a viverla l'esperienza a tre. Più di lui sembra essere desiderosa di viverla Angela, il perplesso è Biagio. Non avverte un netto rifiuto, nessuna repulsione vera e propria per quell'uomo, solo remore psicologiche. Gli sembra più arduo accettare l'idea di accarezzare o essere accarezzato da un uomo, sia pure bello e giovane, che non quella di vedere quello stesso uomo scopare con la sua donna. Ha più paura di essere giudicato male da Angela se cede alla provocazione che di sentirsi a disagio con se stesso per un approccio all'omosessualità. Carlo ...
«1234...7»