1. La mia prima gang band (racconto di fantasia)


    Data: 11/02/2019, Categorie: Orge Autore: disinibita_bbw, Fonte: Annunci69

    Era diverso tempo che avevo una fantasia in mente, e dopo tanto arrovellarmi sul farlo o non farlo mi ero detta, Chiara buttati è ora che tu lo faccia. E così mi ero iscritta su un sito internet di incontri sessuali, con la seria intenzione di lasciarmi andare e di fare la mia prima gang band. Ero emozionata e impaurita ma volevo arrivare fino in fondo. Avevo le idee molto chiare su chi cercare, un gruppo di ragazzi belli e ben dotati, con esperienza in questo tipo di cose che mi mettessero al centro del loro attenzione e non solo. Avevo selezionato con molta attenzione i gruppi, ci eravamo scritti sul sito e ci eravamo scambiati foto via mail, e alla fine ne scelsi uno formato da sei elementi, tutti molto carini, giovani e simpatici, con dei corpi scolpiti e dotati al punto giusto, e soprattutto ai quali piacevo io, una ragazza molto formosa, quindi non il classico stereotipo di donna, ma anzi il mio essere molto morbida li faceva impazzire e questo era un punto in più a loro favore. Decidemmo di fare un primo incontro conoscitivo, in un bar, per parlare e vedere se ci piacevamo anche dal vivo. Per l’occasione avevo indossato una camicetta bianca, dei pantaloni gessati grigi e francesine nere. Ero nervosa ed eccitata allo stesso tempo. Arrivai per prima e mi sedetti ad un tavolino, e da lontano li vidi arrivare, erano solo quattro di loro, gli altri due purtroppo lavoravano, e per poco non rimasi senza fiato, erano ancora più belli che in foto, avevano dei corpi da ...
     sballo, certo io già lo sapevo, avevo visionato le loro fotografie ma vederli dal vivo, wow era tutta un’altra cosa. Cercai di ricompormi, e mi alzai con nonchalance dalla sedia facendo segno di avvicinarsi. Quando mi videro visi sul loro bellissimi visi un sorriso di compiacimento, sembrava che gli fossi piaciuta, beh almeno lo speravo. Arrivati al tavolino si presentarono, il primo a farlo fu Roberto, un ragazzo molto alto e moro con due bellissimi occhi verdi, poi Luca, biondo con i capelli corti corti e occhi marroni, Federico un po’ pelato ma molto interessante e infine Francesco, moro, occhi marroni e lineamenti da favola, era con lui che avevo chattato per primo, ed era quello con cui avevo sicuramente più confidenza. Cavolo ancora non era successo nulla, ma io ero già su di giri, e sentivo una certa umidità dentro le mutandine. Dopo aver ordinato qualche caffè incominciammo a conversare del più e del meno, e piano piano la tensione iniziale svanì.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Decidemmo quindi di spostarci da lì, ci serviva un luogo più tranquillo dove poter parlare di cose un po’ più piccanti, quindi decidemmo di andare in macchina in un posticino più appartato. Salimmo tutti sulla macchina di Luca. Lui si mise al volante, accanto a lui si mise Federico. Mentre io fui messa nel sedile posteriore in mezzo a Francesco e Roberto. Ci fermammo in un parcheggio isolato. La mia fantasia ...
«1234»