1. Una email a mio marito Stefano


    Data: 11/02/2019, Categorie: Etero, Cuckold, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Stefano, tesoro,spero che questa mia ti trovi in buona salute, caro.Sicuramente a questo punto qualcuno dei tuoi colleghi ti avrà detto che sono partita in crociera. Ruggero non riesce a stare zitto e l'ha detto a tutti.Mi spiace, tesoro... Non avrei voluto sbatterti in faccia il fatto che tua moglie sia partita in crociera per San Valentino col tuo rivale, ma capisci che non sono certo in grado di dire a Ruggero cosa fare o cosa non fare.Tesoro, non potevo certo sprecare i biglietti...!Non sai come mi dispiace per quello che è accaduto. Capisco che per te dev'essere stato molto doloroso tornare a casa e sorprendermi mentre saltavo a smorzacandela sul cazzo di Ruggero, proprio il giorno di San Valentino e nel nostro letto, per giunta.Sono rimasta pietrificata quando t'ho visto sulla porta della nostra camera con un mazzo di fiori in una mano e i biglietti della crociera nell'altra. So bene che avrei dovuto smettere di scopare Ruggero a quel punto, ma il suo grosso cazzo mi faceva così godere dentro di me e io era a un pelo dal venire che non sono riuscita a smettere. Mi spiace che tu abbia dovuto assistere quando ho inarcato la schiena e mi sono lasciata travolgere dalle ondate dell'orgasmo, con i fluidi corporei, miei e suoi, che mi colavano dalla passera.Naturalmente quella è stata la prima volta che mi hai vista venire. Oh, piccolo, non è che tu non mi faccia mai godere, ma ci riesci solo quando la tua testa è tra le mie gambe, così non mi vedi mai. Invece l'uccello di ... Ruggero ha un tremendo potere su di me e mi fa provare cose incredibili.Sì, lo so... anche lui avrebbe dovuto fermarsi a quel punto invece di mettermi alla pecorina come una cagna in calore e darmi un'altra trapanata da dietro. Non avrebbe dovuto scopare tua moglie proprio davanti ai tuoi occhi. Ho visto quanto tu sia rimasto male. Io non ho potuto certo impedirglielo, è così maschio e forte... Perché non l'hai fermato tu? Perché hai lasciato che facesse provare a tua moglie altri tre orgasmi, piccolo mio?Vabbe', cosa vuoi che ti dica... Provo un po' di vergogna per i versi e gli strilli che ho emesso quando sono venuta insieme a lui, che ha schizzato con potenti getti il suo seme nella mia passera. Che una volta era la TUA, di passera... Ma per lo meno dopo di ciò lo spettacolo è finito. Lui ha afferrato i suoi abiti, ti ha spinto via e se n'è andato.Caro, non credere: anche se l'ho implorato di restare, non dicevo sul serio. Tant'è vero che mi sono alzata dal letto e t'ho abbracciato forte forte, mentre lo sperma del tuo rivale mi colava giù dalle gambe, fino alle scarpe tacco undici che era l'unica cosa che mi aveva permesso di indossare durante il sesso.Ma poi hai visto che t'ho promesso che non ti avrei tradito mai più, giusto? Abbiamo persino aperto una bottiglia di spumante e abbiamo brindato al nostro accordo.Sì, mi rendo conto. Ruggero ha sbagliato a tornare proprio in quel momento. Sai bene come mi sento debole e senza volontà dopo il sesso. E così quando s'è denudato, ...
«123»