1. Serata imprevista 11


    Data: 12/02/2019, Categorie: Incesti, Autore: Vinni, Fonte: EroticiRacconti

    Ritorno di volata alla studio, pensando che l’averlo acquistato così vicino casa è una fortuna, entro nella mia camera e vengo travolto da cento impegni, messaggio a mia moglie che non torno a mangiare a casa e disbrigo le varie pratiche al computer, quando alzo lo sguardo per controllare l’ora sono le cinque del pomeriggio, devo aver completamente perso la cognizione del tempo, chiedo alla segretaria di portarmi un caffè, ma quando stendo la mano da dietro al computer per avere la tazzina, il caffè me lo porge mio figlio Dario. -Che ci fai qui allo studio? Domando io. -Dobbiamo andare alla concessionaria l’hai scordato? -Quale concessionaria? faccio io… -Quella delle moto! Fa lui. -Ah già! Rispondo io, ora sto lavorando andiamo un altro giorno, non c’è fretta, e mi rimetto al computer. Mio figlio fa il giro della scrivania e mi afferra il braccio, mi trascina letteralmente per la stanza con tutta la sedia a rotelle, non riesco neanche a protestare. -Alla concessionaria papà, ADESSO! Ha lo sguardo assassino, a stento riesco a recuperare il cappotto, lui mi tira alla porta, nello studio tutti seguono divertiti la scena, riesco solo a dire non spegnete il mio computer, per carità! Nella sala d’aspetto trovo anche Karina che ci segue. -Ti ricordi? mi avevi detto di venire a mangiare a casa vostra… -Cazzo Karina, scusami è che non avevo calcolato che oggi è lavorativo e siamo a fine mese! Mio figlio risponde:” l’hai fatta venire a casa inutilmente” -Ahahahahaah, Dario ma ti ... senti? Rispondo io, ma come inutilmente, come se l’avessi chiamata solo per scoparla ahahah. -E perché, qual’era il tuo scopo? -Scoparla ovviamente, scusami ancora Karin, prometto che mi farò perdonare. -non preoccuparti, ci siamo divertite lo stesso! -Chi? Se posso sapere -Io, Sara sua moglie e la cameriera…. -Cazzo mi sono perso una orgia lesbo, e Dario dov’era. -Io sono andato all’università, non potevo restare a casa dopo quello che è successo stamattina, sono tornato solo per prendere il borsone della palestra, e lì Karina ha detto che ti era dimenticato di lei. -Figlio mio se per farti andare all’università occorre fare un’orgia tutte le mattine dimmelo che mi organizzo ahahahah, e ti sei perso una super occasione di scopare quattro donne assieme, io mi già mi sto mangiando le mani! -Non ti preoccupare abbiamo fatto dei video, dice Karina e mi passa il cellulare. Saliamo in macchina, mio figlio ha preso la mia (odio quando prende la mia macchina), l’intero viaggio è uno strazio, si mette tutto il tempo a spiegare prestazioni e caratteristiche della moto che ha scelto, io sbuffo, per fortuna ho il video. Sono video che definire amatoriali è poco, inoltre il telefono di Karina, che è un vecchio modello, ne sgrana la qualità, nel primo riprende mia moglie, lei e Rayla hanno messo i collari con i guinzagli alle ragazze più giovani, e se ne vanno in giro per la camera da letto con loro che sembrano cagnolini, si siedono sul letto e si fanno leccare i piedi e le gambe, poi le ...
«1234...11»