1. Con mie sorelle


    Data: 14/03/2019, Categorie: Incesti Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    consiglio di Sandra prese a leccarmi le spalle per poi scendere lentamente sui fianchi a sollecitare le mie zone erogene e finire tra i miei glutei titillando la rosetta posteriore. Le mani di Gaia mi accarezzavano mentre le mie tenevo ben larghe le cosce di Sandra.La situazione era meravigliosa; avevo la figa di Sandra davanti a me e la leccavo avidamente assaporandone gli umori mentre Gaia era già arrivata alle mie grandi labbra e cercava avidamente il mio grilletto.Staccai per un attimo la bocca dalla fonte di piacere di Sandra solo per dire “Siete due troie pazzesche, ragazze!”Sandra mi afferrò per i capelli e mi riavvicinò subito alla figa lasciata senza attenzioni “Piantala di parlare! Oh...Oddio si...brava!”Gaia osservò la situazione e poteva mettersi con la figa sopra la testa di Sandra ma lo spazio non era sufficiente per fare un triangolo.Proposi “Facciamo cambio, Fra?”--Uhmmmmm noo!” e ne mentre Sandra sorrise chiedendo a Gaia a offrirle la propria figa. Prima di affondare il volto negli umori della sorella la sentii dire “Ci penso io alla tua fighetta sorellina. Tu continua pure a dedicarti alla mia. Gaia prendi indossa il gingillo che fra poco lo voglio dentro”Realizzai in quel momento che tra di loro da molto tempo facevano sesso.Gaia dalla sua camera portò uno strap on e lo vidi indossare.Ero arrapatissima e colavo tanto. Descrivere il piacere di quel momento? Difficile.Sentivo Gaia succhiarmi la figa e nel contempo avevo la figa di Sandra che mi bagnava il ...
     volto con i suoi umori.Stavo benissimo. Ogni remora nel fare sesso fra sorelle era scivolato via.Dopo un primo orgasmo Sandra decise di impalarsi su quel cazzo di silicone peraltro molto bello.Mi chiese di spostarmi ma suggerendomi di guardare perché presto avrei dovuto farlo anche io.“Non metterle fretta. Voglio scoparla quando ne avrà voglia” disse Sandra rivolta a Gaia mentre Sandra si stava puntellando quel cazzo duro all’entrata della figa. Gaia si sistemò davanti a lei e se lo fece svanire dentro di sé in un colpo. Per entrambe fu impossibile trattenere un gemito di piacere.A quel punto afferrai Gaia per i fianchi senza che lei si opponesse ed avvicinai il mio volto alla sua figa che emetteva succhi profumatissimi; una prima avida leccata mi fece subito comprendere quanto quella piccola troietta fosse eccitata. Cominciai a penetrare Gaia, mentre lentamente scopava Sandra, a poco a poco utilizzando la lingua come un piccolo cazzo. Lei iniziò a gemere così come faceva Sandra i cui gemiti di godimento stavano trasformandosi in grida di piacere.L'eccitazione fu tale che Sandra prese la testa di Gaia fra le mani e la condusse fin sulle sue mammelle chiedendole di leccarle i capezzoli e di mordicchiarli.Andammo avanti così per molto tempo. Poi fui la prima ad avere un orgasmo devastante che arrivò improvvisamente con un caldo spruzzo.“Vengo! Vengo!”-Oh si...si...dai sorellina...dai! vieni sulla bocca, dai!”Gaia continuava a scopare Sandra ma io non riuscii a trattenermi. Esplosi ...
«1234...7»