1. La nuova vita d’un padre - 7


    Data: 14/03/2019, Categorie: Incesti Autore: nicoferos, Fonte: Annunci69

    La luce del giorno illumina la stanza, è già mattina, sono nudo sul letto, non so che ore sono, mi serve un caffè, è quasi ora della sveglia dei ragazzi, in cucina mi faccio il mio caffè, che pace, mi sento tranquillo, col caffè in mano mi rilasso affacciato alla finestra della cucina, un ragazzo sotto la finestra fa giochi strani con la bici, salta e scarta, impenna e inchioda, ‘ma chi è sto scemo?’ sembra Stefano l’amico di Lollo, guardando in alto mi vede li, alzo una mano come saluto, si fa più vicino al muro sotto la finestra, ‘Buon giorno signore! Carlo è pronto?’’ ‘è presto! Dorme ancora! Sali!’’ in trenta secondi è su, sento bussare leggermente alla porta, apro e sussurro, ‘stanno ancora dormendo è presto! Perché sei già qui?’’ risponde senza guardami direttamente, mi sta guardando il cazzo, ‘volevo parlare con Carlo! Signore lei è un cavallo!’’ ‘puoi chiamarmi Pà come fa Lollo! Entra e siediti! Ho saputo che Gabby ha una cotta per te!’’ ‘per me? Sul serio?’’ ‘si! Non te ne sei accorto neanche quanto gli hai fatto bere la tua sborra?’’ Stefano diventa rosso in volto come un pomodoro e si siede su di una sedia della cucina, intanto mi piazzo proprio in parte a Stefano, il mio cazzo a pochi centimetri dalla sua faccia, mi scappello per bene, prende vigore, in quel momento appaiono sulla porta Gabby e Lollo, ‘giorno papà!’’ ‘Pà! Ste sei già qui?’’ Gabby mi salta tra le braccia spostandomi da quella posizione e Lollo si mette accanto a me, davanti a Stefano, ‘si Lo, ...
     volevo parlarti! ‘di che? A quest’ora? Hai fatto colazione?’’ ‘si si sono apposto! Possiamo in privato?’’ ‘ma va parla qui! Non ce ne problemi!’’ ‘no dai! È personale!’’ ‘fammi capire, noi tre siamo completamente nudi e col cazzo duro e tu ti vergogni? Dai parla!’’ ‘io ecco voglio vorrei vorrei sborrare ancora! Gabby ha una bocca troppo bella! Scusi signore se l’ho detto!’’ ‘non chiamarmi signore per favore! Pà va bene! È poi non ce nessun problema, Gabby scommetto che ne sarà felice, vero Gabby?’’ ‘si papà!’’ un bel sorriso illumina tutta la faccia di Gabby, ‘Pà io non ho cazzi di andare a scuola oggi, ci fai una giustificazione?’’ era chiaro cosa volesse fare Lollo ‘si andate a giocare sul lettone, e tu prima di andare dai un bacio sulla cappellona di papà!’’ Gabbi si stacca da me e messosi in ginocchio prende la mia cappella in bocca succhiandola bene, una mano dietro la nuca e spingo in gola il cazzo, Stefano osserva con l’espressione di chi non capisce cosa succede, ‘Lollo anche tu un bacio a papà!’’ ‘Pà sei fuori! Non ci pensare!’’ ‘muoviti vieni qui!’’ muovo due passi verso di lui, non devo neanche toccarlo che si mette da solo in ginocchio, ma quel NO! mi sta sul cazzo, prende la cappella in bocca, gli prendo la testa con entrambe le mani e spingo il cazzo dentro fino alle palle, mi respinge con le mani, due tre colpi di tosse lo piegano a metà, mi avvicino a Stefano, il mio cazzo è di ferro, ‘un bacio anche tu! Forza!’’ Stefano stupito mi guarda e prova a replicare ‘Signo ...
«123»