1. Un avventura


    Data: 19/03/2019, Categorie: Etero Trio Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Voglio raccontarvi un’avventura che mi è capitata pochi giorni fa.Stavo a casa della mia amica Paola, chiacchieravamo allegramente quando arrivò anche il nostro amico Ivan.Si unì alle nostre chiacchiere.Dopo pochi minuti però io e Paola ci guardammo negli occhi e capimmo al volo che avevamo avuto la stessa idea.Chiedemmo a Ivan di spogliarsi completamente e di sedersi su una sedia. Davanti al letto di Paola.Lui, incuriosito, accettò.Una volta seduto Paola cominciò a baciarlo per distrarlo mentre io presi le sue braccia e le legai dietro alla spalliera della sedia.Fatto questo io e la mia amica cominciammo a spogliarci lentamente..Prima le maglie….poi le scarpe e i pantaloni…Ci sdraiammo sul letto vestite solo del nostro intimo.Lei in bianco.Io in nero.Cominciammo ad accarezzarci.L’atmosfera si fece rovente…Paola mi tolse il reggiseno e io lo tolsi a lei.I nostri baci erano sempre più caldi…Ivan ci stava implorando di slegarlo, di farlo unire a noi.Ma era ancora presto per lui.Continuai a farmi baciare tutto il corpo dalla mia amica.Aveva delle labbra calde che sapevano farmi provare piacere..Vedevo che l’eccitazione di Ivan stava montando al massimo..Mi alzai dal letto e mi diressi verso la sedia.Mi piegai su di lui.Presi in bocca il suoi cazzo già duro, la mia bocca calda e umida lo avvolgeva completamente.La mia mano accompagnava i miei movimenti…sempre più veloci.Cominciai a gemere di piacere…ma non per il pompino che stavo facendo a Ivan.La colpa era di Paola…si ...
     perché la maialina nel frattempo si era inginocchiata sotto di me e aveva cominciato a leccarmi la figa.Mio dio se era brava…nessun uomo era riuscito a farmi godere cosi.Decisi di dedicarmi ancora un po’ a lei.Eravamo eccitatissime entrambe, le nostre fighe erano bagnatissime.La voglia era immensa.La riaccompagnai sul letto.La feci sdraiare e mi portai sopra la sua faccia.Le baciai le labbra, per poi scendere un po’ più e baciare il suo collo.Lei mi accarezzava la testa…Io scivolai ancora più giù…leccando il suo seno e ponendo il mio all’altezza della sua bocca in modo che anche lei potesse baciare il mio.Sentivamo Ivan che ci chiamava…che voleva gare parte del nostro piacere…Ma al momento avevamo solo voglia di noi.Paola mi chiese di scendere ancora, di sdraiarmi sopra di lei…di farle leccare la mia figa e di leccare la sua.La accontentai, ma non prima di averle accarezzato e baciato la pancia.Arrivai a baciarla li…sentivo la sua lingua dentro il mio corpo….misi la mia nel suo e con le mie dita le massaggiavo il suo clitoride.Andammo avanti a godere e a rigirarsi in quel letto per diversi minuti.Senza mai togliere le nostre lingue dalle nostre fighe.Ivan cominciava a farmi quasi pena.Lo vedevo eccitato, ma soffriva.Ci rialzammo dal letto e ci dedicammo un po’ a lui.Paola cominciò a baciarlo….e io mi dedicai al suo cazzo….lo portai all’apice del piacere ma senza farlo venire.Arrivato quasi a sborrare mi fermai...mi alzai, gli girai le spalle e mi infilai il cazzo duro nella ...
«12»