1. Straripante di gratitudine


    Data: 30/03/2019, Categorie: Trio Sensazioni Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Maria João aveva già guadagnato abbastanza per quella sera, per questo motivo invero non aveva voglia di nessun altro cliente. Lei si era già lavata e struccata, si era infilata le mutande di cotone bianco al posto del perizoma di colore rossonero con una camicia da notte rosa stampata con dei fiori. Non aveva altri appuntamenti né voleva riceverne dei nuovi, tuttavia s’affacciò alla finestra quando si sentì chiamare per nome, guardò giù e un sorriso le allargò le labbra quando intravide Joaquim:“Sei arrivato tardi, spiacente ma ho già chiuso le gambe” - anche se per lui le avrebbe riaperte più che volentieri, perché lui pagava bene, era bello, per il fatto che a letto la faceva godere come pochi.“Maria João, io non sono venuto qui per scopare”. Non subito almeno, finché Maria João non avesse lenito fra le sue tette il disgusto che gli avvelenava lo stomaco.“E’ soltanto che quest’oggi non ho voglia di dormire da solo, ma ti pagherò in ugual modo”.Maria João scese per le scale e gli aprì la porta. Peccato che non fosse venuto per scopare, lei l’avrebbe fatto volentieri, ma una volta che lui fosse stato nel suo letto era ancora da vedere come sarebbe andata realmente a finire.“Hai perso l’incontro?”.“No, al contrario, l’ho vinto”.“Da come sei messo si direbbe senza dubbio che le hai prese, poi hai tutti i vestiti sporchi e strappati. Che cosa diavolo hai combinato stasera dopo la lotta?”.Lei lo invitò a entrare in casa esaminando accuratamente le sue condizioni con ...
     sollecitudine. Joaquim era solo di due o tre anni più giovane di lei, ma con tutto ciò le ispirava un senso di tenerezza quasi materno:“Ho fatto a pugni con un amico. Che cosa dovevo dire con un tizio che voleva incularmi a tutti i costi”.“Che deliziosi amici che hai se ti conciano in tal modo. Guarda qui, sei tutto un livido. Ti fa molto male?” - mentre lei gli sfiorò il viso contuso.“Un po’, ma lui comunque è conciato peggio. Perché non sei venuta a vedermi lottare stasera?”.Il tono di Joaquim era amaro, contrariato e deluso così come il sapore che aveva in bocca, giacché era quasi un’accusa, un’autentica denigrazione, perché sapeva che se lei fosse stata presente non sarebbe potuto succedere quello che era avvenuto; se lui avesse avuto una donna accanto a sé non avrebbe potuto farsi donna lui stesso e baciare un uomo, masturbarlo fino all’orgasmo e averne uno lui, soltanto nel sentire un grosso cazzo duro cercare di forzargli il culo. Aveva ancora la stoffa degli slip e dei jeans umidi di sperma, dato che non vedeva l’ora di levarseli per cancellare in modo definitivo con una doccia la prova di quanto lo aveva eccitato quello che Luis aveva cercato di fargli.“Sarei venuta volentieri, ma avevo un cliente che mi voleva per tutta la serata, cena e dopo cena compresa. Non potevo rifiutare, sai anche tu com’è e come va a finire in questi casi” - rispose lei.Sapeva anche lui com’era, perché battersi nei combattimenti clandestini del Corner Bar non era molto diverso da prostituirsi. Là ...
«1234...10»