1. Ricordi


    Data: 04/12/2017, Categorie: Prime esperienze Autore: lauratravto, Fonte: Annunci69

    RICORDI Sono in auto , e mi sto recando ad un funerale , il funerale di uno zio di mio padre di 94 anni , cosa normale sembrerebbe ma mille ricordi affollano la mia mente. Come molte altre sorelline verso i 10/11 anni comincia a capire che ero attratto dall'intimo femminile , quando ero solo in casa mi divertivo ad indossare mutandine e calze di mia madre o delle mie sorelle. Era un divertimento innocente all'inizio solo col tempo con le prime erezioni e le prime masturbazioni divenne un vero e proprio hobby. Questa cosa non sconfinava nella mia vita normale sono da sempre bisessuale e mentre imparavo a diventare femmina nell'abbigliamento privato avevo comunque le mie prime esperienze con l'altro sesso, erano due pianeti che non si sfioravano neanche . Passò qualche anno e avendo la fortuna di non avere praticamente peli se non pochi sull'inguine mi veniva facile diventare una bella troietta in privato anche se l'unica parrucca che avevo era una parrucca rossa usata a carnevale da mia sorella , ma la cosa si limitava al travestimento ed a sontuose seghe eseguite cosi . Tutto questo continuo fino ad un fatidico pomeriggio , tornando da scuola sapevo di avere casa libera per almeno un'ora per cui mi precipitai nella camera dei miei ad indossare dell'intimo per divertirmi un po in solitario. Cominciai subito con un bel paio di autoreggenti di mia madre , un body e la parrucca e sentendomi strafiga cominciai una lenta sega davanti allo specchio . In quel momento però una voce ...
     mi disse “ però sei proprio carina”. Rimasi impietrita quello che non sapevo era che in casa era presente uno zio di mio padre di 70 anni che faceva un riposino in quanto gli si era guastata l'auto per cui i miei l'avevano invitato a pranzo e aspettava il ritorno di mio padre per essere riaccompagnato a casa in un comune vicino. Fu terrore puro cominciai a balbettare a cercare scuse , ma lui mi sorrise si avvicino e mi disse non ti preoccupare non è successo niente e comunque sei proprio carina , io avevo le lacrime agli occhi ma lui continuo a rincuorarmi , mi diceva sembri proprio una donna , hai un culo magnifico e mentre lo diceva allungava le mani, lo supplicai di non dire niente a nessuno e lui rispose che sarebbe stato un segreto fra di noi , però vedermi cosi lo aveva eccitato molto per cui avrei dovuto aiutarlo a liberarsi, io rimasi in silenzio e lui prese l'iniziativa mi prese la mano e se la mise sulla patta dei pantaloni dicendomi vorrai mica farmi stare cosi ? E li ricominciai a implorare dicendo che non ero frocio che mi piacevano le ragazze ma lui rispose che anche a lui piacevano le ragazze ma che io ero proprio carina e che era colpa mia se ce l'aveva in tiro avrei dovuto rimediare., Mi ritrovai col suo pisello in mano abbracciata a lui, sentirmi palpata dappertutto mentre lo menavo mi fece una strana impressione. A un certo punto lui mi disse facciamo in fretta che se no arriva qualcuno mi fece mettere a 90 mentre si masturbava sborrandomi poi sulle chiappe ...
«123»