1. Professione: adulatore


    Data: 16/05/2018, Categorie: Lui & Lei, Autore: Maliziosa360, Fonte: Annunci69

    Da sempre la vita di ognuno di noi è costellata da incontri di ogni genere, belli, brutti, interessanti, detestabili, piacevoli, benevoli, malevoli, insomma di tutto. In mezzo a tanti incontri, tante conoscenze, ad una donna capita quasi obbligatoriamente di trovarsi prima o poi a che fare con un elegante affabulatore che con l’uso della galanteria prova non solo a corteggiarti ma anche a circuirti per poter avere accesso ai tuoi averi. Eridania era una donna ultra60enne ancora piena di vita e davvero ben tenuta fisicamente nonostante letà non più giovanissima. Rimasta vedova a soli 50 anni aveva continuato da sola il percorso di vita, non ne voleva più sapere di storie e altri uomini, aveva trovato il suo equilibrio senza nuovi affetti od amori. Ogni anno si concedeva momenti di tranquillità presso stabilimenti termali nei quali trovava sempre tante nuove amicizie che di anno in anno si rinnovavano e confermavano. In mezzo a tanti nuovi volti incontrati, un giorno capitò di conoscere un signore carino da poco assunto all’interno dello stabilimento con mansioni di “jolly” cioè una sorta di factotum, lo si trovava ai bagni termali a sistemare le attrezzature, nelle cucine ad aiutare alla preparazione dei cibi, nelle camere ai piani superiori per effettuare riparazioni di vario genere. Molto più giovane di lei,Sebastiano aveva sempre un comportamento integerrimo nei confronti degli ospiti, educato e sorridente con tutti, disponibile anche ad accompagnare chi avesse problemi di ... deambulazione magari in cambio di qualche piccola mancia mai richiesta . . . IL giovane 35enne millantava di essere stato sposato ma che a causa di una disgrazia imprevista restò vedovo a soli 32 anni. Ciò colpì moltissimo la sensibilità curiosa e solidale di chi ne veniva a conoscenza, poi si sa, la voce gira, gira . . .<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); . Anche agli orecchi di Eridania arrivò questa informazione passatale dalla sua vicina di camera e un giorno, dopo essere uscita dalla vasca termale, trovò Sebastiano a sistemare alcuni filtri aspiranti, si scambiarono il saluto e il giovane ed aitante ragazzone iniziò la sua prima lusinga:”Ma che bella signora, complimenti!” Il sorriso di Eridania non mancò, è sempre un piacere essere educatamente lusingate, ancor più difficile che accada dopo una certa età. Eppoi, come tutte le donne, anche Eridania già sapendo la storia del ragazzo vedovo, si intenerì un pochetto. Ma Sebastiano, molto furbescamente, sapeva sia di non essere affatto malaccio esteticamente, sia di poter inflazionare le menti di alcune ospiti attraverso la storiellina dell’esser diventato vedovo così precocemente. Non perse tempo e aggiunse:”Devo proprio dire, me lo consenta, che lei è una delle signore più interessanti che ho visto qui da quando sono arrivato . . . “ Ma Eridania non era una ragazzina e nemmeno pensava dicesse la verità:”ma dai, sei un aitante giovinotto, non ...
«1234...10»