1. La lesione di Giovanna 2


    Data: 13/06/2018, Categorie: Tradimenti, Autore: Zizi', Fonte: EroticiRacconti

    Giovanna abbassò nuovamente lo sguardo esitando a riprendere il racconto. Dopo qualche minuto di silenzio la sollecitai, e quindi? Lei alzò lo sguardo e fissandomi negli occhi prosegui'. Da allora ho continuato a introdurmi un dito nell'ano per tutta l'infanzia e l'adolescenza. Nel frattempo il mio corpo si era trasformato e i seni mi sono cresciuti in maniera notevole come puoi vedere, a scuola mi prendevano in giro per questa mia caratteristica ed io non capivo che le ragazze lo facevano per invidia ed i ragazzi per bramosia, sperando prima o poi di metterci leani sopra. Io non l'ho mai capito e mi vergognavo moltissimo. Abitavo in una casa a 2 piani, di proprietà di una famiglia benestante della mia città. Il loro figlio minore,circa 6 anni più grande di me, bassino ma in verità intelligente, sembrò capire la mia timidezza ed il mio complesso, anche se non ha mai sospettato quale ne fosse il motivo ( il mio imponente seno). Era l'unica persona con mi sentivo a mio agio e considerato che la mia famiglia non mi permetteva di uscire da sola, finì per consolidarsi questa situazione e dall'età di 18 anni diventai la sua ragazza e poi sua moglie. Il nostro rapporto fu subito benedetto con una gravidanza dopo solo due mesi di vita sessuale attiva ma molto "casta" rapporti solo tradizionali. Purtroppo la gravidanza fu molto difficile e laboriosa, per cui nonostante la gravidanza mi avesse stimolato il desiderio, la vita sessuale rimase ferma, mio marito infatti per non subire ... tentazioni, andò a dormire in un'altra stanza. Per tutta la gravidanza solo stimolazione anale con le mie dita! Per fortuna dopo 6 mesi abbiamo ricominciato a fare sesso, ma a parte qualche stimolazione dei capezzoli e solo con le mani mio marito faceva solo sesso tradizionale, lui sopra ed io sotto nella posizione classica. Ormai facciamo sesso solo una volta la settimana, ed in maniera non troppo soddisfacente. Il mio bisogno di stimolazione anale è cresciuto in maniera esponenziale ma è rimasto sempre frustrato. Circa una settimana addietro mentre mi stavo facendo il bagno e con la spazzoli lavavo la schiena sono arrivata con la spazzola al sedere ed all'improvviso il suo manico mi è sembrata la soluzione al mio problema. Mi sono disposta a gambe larghe con le spalle appoggiate alla parete della vasca ed ho cominciato a stimolarmi l'ano. Il piacere ha cominciato a crescere, con la punta della spazzola stimolavo l'ano che sembrava farsi sempre più cedevole, ad un tratto ho sentito il bisogno di entrare dentro e ho cominciato a spingere il manico, mi pareva fosse troppo grosso per entrare, ma con mia sorpresa ha cominciato ad entrare provocandomi subito un orgasmo (che non avevo mai provato). Questo ha stimolato ulteriormente il mio desiderio e ho cominciato ad affondare sempre più il manico, il piacere, nonostante una fitta dolorosa, cresceva ed all'improvviso ho cominciato ad affondare con sempre maggiore forza la spazzola dentro di me provocandomi dolore superato da un ...
«12»