1. I piedi di mia sorella maggiore 3


    Data: 12/09/2018, Categorie: Feticismo, Autore: Incognito11,, Fonte: EroticiRacconti

    Continuo... Quella sera rientrai verso l'una..Lia non c'era..la mia serata era trascorsa con tante risate con gli amici e poca figa ero ancora eccitato x i piedi di Lia e decisi di omaggiarla ancora con le sue calze che avevo trattenuto,che stranamente mia sorella non aveva reclamato indietro,in più andai nel ripostiglio presi le zeppe di Lia e con le sue calze arrotolate sul cazzo annusando le zeppe,la parte del tallone e dove appoggia le dita hanno un odore più forte,mi masturbai lentamente sognando di leccare e farmi masturbare dai suoi piedi ..venni grugnendo...ero diventato un maiale..rimesso tutto a posto andai a letto e tempo mezz'ora crollai..mi sveglio erano le dieci di mattina...mi alzo ancora arrapato..mia sorella non c'è..il suo letto xo è disfatto quindi ha dormito ed è già uscita..mi butto sul divano e gioco alla play x non stare sempre arrapato almeno mi distraggo..mangio qualcosa a pranzo e quando mi ributto sul divano sento le chiavi nella toppa è l'inconfondibile ciak ciak delle zeppe di Lia...l'erezione è fulminea..mia sorella mi salutò dicendo che ieri aveva fatto tardi e stamattina ha accompagnato un amica a fare dei giri..osservo mia sorella che indossava leggins neri con una semplice maglia bianca senza maniche e le zeppe che annusavo la sera prima...era leggermente sudata x il caldo..le parti nude del suo corpo erano perlate tra queste i piedi..mentre la guardavo inebetito aveva detto che aveva pranzato e poi aveva aggiunto"fratellino se x te la ... penitenza è ancora valida i miei piedi reclamano un massaggio come solo tu sai fare..forse non te li faccio neanche annusare..è dalle nove che cammino,ti stenderei"e rise..io cercando di fare l'indifferente,ma stavo x venire quasi,risposi di si tanto non dovevo fare nulla..Lia si siede sul divano alza un piede e sofferente mi dice"ti prego sfilami tu le zeppe sono esausta"come un robot le tengo il tallone sfilo la zeppa sprigionando un odore magnifico...Lia muove le dita x sgranchirle..faccio lo stesso con l'altra zeppa,altra botta di odore,sono già in bambola col cazzo che sfonda le mutande,Lia ridendo mi mette un piede sotto al naso e mi dice che una penitenza é una penitenza..e io annuso in balia di quell'odore che non mi fa riuscire neanche più a fingere..mi dice di iniziare e questa volta i piedi sono molto più sudati e odorosi della volta scorsa..io ho gli occhi fissi sulle dita e mi impegno nel massaggio...chiudo gli occhi gustandomi quei piedini nelle mani quando sento l'alliuce di Lia che piano si poggia sulle mie labbra..apro gli occhi e la vedo che mi guarda aprendo la bocca..accolgo quelle dita nella mia bocca dando dei colpi di lingua inebriato dall'odore e ora dal sapore dei piedi della mia sorellona..Lia inizia a parlare senza fermare le sue estremità "ho scoperto che sbavi x i miei piedi da quando ero sposata,ho aspettato che crescessi e la penitenza è stato un pretesto x introdurre questa tua passione con me,mi piace vederti mentre lecchi i piedi mentre li ...
«12»