1. Appendicite hot parte quarta


    Data: 21/09/2018, Categorie: Masturbazione, Autore: Maurizio76, Fonte: EroticiRacconti

    "Sei sempre stato carino,ma io morivo dietro a Benny,il tuo compagno di classe,ma lui non mi cagava neanche di striscio"."Lo dicevo io che era frocio"ribatto io strappando un altro sorriso arrapante.L'espessione di Romina diventa improvvisamente maliziosa e capisco subito il perché:"su di te però giravano certe voci..e oggi ne ho avuto la conferma".Ho capito subito dove voleva andare a parare e il mio uccello inizia a pulsare e a diventare legnoso."Spiega un po sta cosa"gli dico.Lei ride sempre più maliziosa e poi stronzissima fa:"Dai dai guardiamo Lupin..me lo stai facendo perdere"."E no adesso voglio sapere,ormai hai lanciato il sasso,non fare la misteriosa".Mi dice che una che mi ero fatto in quarta e che usciva con lei ai tempi della scuola mi aveva fatto un'ottima pubblicità in quanto a minchia e infatti nel loro gruppetto il soprannome che mi avevano assegnato era "ONE"diminutivo di cazzone.Ormai l'argomento si era incanalato proprio dove speravo.Ero eccitatissimo e notavo che anche lei si stava eccitando.Il tono della sua voce si era fatto più basso e caldo.Il sorriso era sparito e aveva lasciato spazio ad un'espressione di voglia con il labbro inferiore continuamente morsicchiato.Non ce la facevo più.Mi prendo il cazzo lasciando però ancora il lenzuolo in mezzo tra le mani e quel tronco d'acciaio."Eccolo qua il famoso "cazzone"esordisco aspettando la sua reazione."Mamma mia..aveva ragione la Bea".."ma perché ti è venuto duro?Sono stata io?"."Ho sempre sognato di ... ciucciarti quelle tette"gli dico e mi rendo conto di avere addirittura il fiato corto tra l'eccitazione e la paura di esagerare."Fai il bravo dai Mauri..cosa vuoi fare??"mi dice,ma la sua è una domanda che esigeva proprio una risposta e non era una esortazione a fermarmi.Era arrapatissima,si vedeva.La sua figa si sarà sicuramente bagnata alla vista della mia nerchia,anche se ancora coperta dal lenzuolo.Gli dico di avvicinarsi di più al letto con la sedia e senza ribattere infila le gambe sotto il letto e con il sedile si affianca alla sponda tanto da appoggiare tutto lo splendore delle sue tette sul materasso.A quel punto faccio quello che avrei voluto fare da anni.Con la mano sinistra gli tiro giu una parte del top e vedo letteralmente strabordare una mammella stupenda...pesantissima e rotonda con un capezzolone rosa al centro.Gli prendo subito la tetta in mano e inizio a stringerla..accarezzarla..massaggiarla.Poi prendo il capezzolo tra le dita e lo strizzo forte fino a sentirla mugugnare.Lei a quel punto alza il lenzuolo e il suo sguardo diventa subito lussurioso."Che cazzo!!"sussurra e lo prende in mano in un attimo.Inizia a segarmi lentamente mentre io gli tiro fuori un'altra tetta e continuo con il palpeggiamento.Lei avvicina la testa alla mia e subito iniziamo a limonare come due pazzi mentre mi continua a massaggiare il cazzo e ora anche le palle.Ci sapeva fare porca puttana..avevo un cazzo esagerato e il fatto che anche lei finalmente lo avesse visto così come se l'era ...
«12»