1. Voglie


    Data: 22/09/2018, Categorie: Lesbo, Autore: skizzoinfoiato, Fonte: Annunci69

    Mi chiamo Sandra ho 22 anni, ero in vacanza da Veronica la mia migliore amica a casa di sua madre Sandra di 50 anni ma sembrava nostra coetanea vedova da 7 anni. Veronica era malata, non usciva di casa da quasi una settimana, io mi annoiavo abbastanza venendo meno al mia compagna di uscite. Una sera tornai verso l’una del mattino, sonno e voglia di letto nemmeno a parlarne, quindi indossata al mia camicia da notte andai a guardare la tv in sala e mentre facevo zapping ripensai a quanto accaduto due giorni prima.. Ero uscita con Sandra per far compere comprammo un abito a testa , nero a motivi floreali con una zip posteriore a due spalline, corto la gonna arrivava a metà coscia. Sandra ne prese uno blu elettrico molto giovanile con un decolté molto pronunciato, le spalline formavano due triangoli a coprire ovviamente il seno si stringeva in vita, la gonna ampia aveva una fascia in tulle semitrasparente. Avevo avuto modo quindi di osservare il corpo di Sandra, indossava un completino intimo di pizzo bianco, i capezzoli, grossi e scuri anche a causa dell’aria condizionata si ergevano da sotto il tessuto duri e svettanti, indossava una brasiliana il cui disegno lasciava intravedere un pelo ben curato. Mi tornò alla mente quando scelse per me un completino davvero sexy .. anch’esso in pizzo, nero e viola, e un perizoma davvero minimal. Mi ricordo che uscimmo con i nostri acquisti indossati, al bar feci notare a Sandra che forse il suo abito, fosse meglio indossarlo senza ... reggipetto, perché dietro faceva mostra dis e il gancetto e sul davanti era evidente l’attaccatura delle coppe. Senza batter ciglio, dandomi ragione portò le mani dietro la schiena, lo sganciò , fece scivolare le spalline sulle braccia e lo sfilò da un alto del vestito. “tieni mettilo nella tua borsa a ricordo del fatto che è il corpo che sceglie e l’abito e viceversa, ci deve essere sintonia, altrimenti sta male!”. In tv stavano trasmettendo un film con la Sarandon che durante un rapporto lesbico veniva tramutata in un vampiro . La mia mano aveva raggiunto il mio slip e dopo poco le mie dita avevano scostato iol tessuto passandoci al di sotto, la mia fica esigeva attenzioni, reagì al primo contatto mandandomi scosse dritte al cervello. Continuai a carezzarmi leggermente non avevo uno slip ma ancora il perizoma scelto per me da Sandra realizzai appena lo tolsi. Questo pensiero mi eccitò ancor di più. Il film era terminato . Avevo già tolto la voce per sentire i rumori della casa un silenzio tombale. La mano correva carezzando la mia pelle le mie labbra, non so come riuscii a fermarmi, volevo di più mi alzai per cercare di recuperare in camera il mio toys un bel vibratore . Lasciai il perizoma sul tappeto e mi avviai verso al mia camera, feci a tempo a dischiuderla che sentii il profondo russare di Veronica, stesa dagli antibiotici assunti, quando fui distolta dla mio intento da una chiarore leggero. Voltandomi notai che la camera di Sandra era socchiusa e filtrava la luce ...
«1234»