1. Ditalino a Ibiza


    Data: 24/09/2018, Categorie: Masturbazione, Autore: Tibet, Fonte: EroticiRacconti

    Baleari, Ibiza, Playa nudista de Aigües Blanques… -Apri le cosce…- La mano accarezza lentamente il bel ventre liscio e sodo come marmo, si ferma sul monte di Venere depilato perfettamente. -Porco… cosa vuoi farmi?- -Voglio farti godere… un ditalino… apri le cosce… aprile bene… belle larghe…- -Qui in mezzo alla gente…? Mi vedranno…- -E allora…? Vengono apposta… guardano… aspettano…- Apre le cosce… -Di più… belle larghe dai…! Ti devono vedere bene…- Obbedisce… è stesa sulla schiena, non può vedere perché sul viso ha un piccolo telo per evitare il sole. Apre bene le gambe… la sua fica ora è in piena mostra. La mano apre le labbra esterne e due dita prendono a strofinare il clitoride diventato duro come un pisello. -Ti stanno guardando… si vede che lo spettacolo è interessante…- -Chi? Chi mi guarda?- -Due uomini… sono a tre metri dai tuoi piedi… guardano… non vorremmo scontentarli, vero?- -Uhm… porco porco… mi fai morire così! Come sono?- -Sono distesi sulla pancia, abbronzati… occhiali neri, capelli neri, credo siano locali… grossi, vedo solo grossi culi larghi… robusti… come piacciono a te…- -E i cazzi?- -Non li vedo… saranno così duri che staranno trapanando la sabbia…!- -Dio… sto per venire… sei davvero un diavolo…!- -Non ... venire… ora tolgo la mano… e mi lecco le dita, loro guardano sai? Si sente l’odore della tua fica… lo sentiranno anche loro…- -Non è vero…! Me la sono lavata…- -Che vuol dire? Sei eccitata… e l’odore dei tuoi feromoni vaginali è fortissimo… se tu fossi una cagna… tutti i cani maschi dell’isola sarebbero qui a disputarsi la tua fica…- -Stronzo…! Tra poco vengo solo a sentire le tue porcate…- -Non venire… ora te la lecco un minuto… poi ti faccio venire…- La bocca si porta sulla fica aperta e la lingua passa sul clitoride, lo strofina… si stacca, risale… -Ora ti bacio… lingua in bocca… succhiala…! Senti il tuo sapore? Hai la schiuma sai? Che tracima dalla figa… ora ti metto dentro le dita… voglio che godi…- -Porco… porco… e loro?- -Loro? Ti godono così… aspettano… dipende da te cosa fare…- -Cosa? Che intendi…? -Dare un seguito… andare dietro le dune… noi e loro… farci guardare mentre scopiamo…- -Diooooooooo…. Vengooooo…- Il corpo si inarca… mostra quanto forte è l’orgasmo che prova. Il piacere è breve e violento, la lascia stremata e ansimante. -Dio se sai cosa darmi…! Nessuno è come te… nessuno…!- -Girati sul ventre… voglio aprirti le natiche con le due mani e far veder loro il tuo buco del culo…- Lei ubbidisce… Tibet (Da Sempretibet)
«1»