1. Malizie di donna


    Data: 27/09/2018, Categorie: Trans, Autore: Lesbia, Fonte: Annunci69

    Finalmente è domenica, una calda e rilassante domenica d’estate che mi voglio godere tutta, minuto dopo minuto. Sono solo in casa, in tutta libertà senza nessun impegno con nessuno. Questa domenica deve essere tutta per me, anzi per lei, per quella importante parte di me che si sente femmina e come tale vuole vivere. Oggi è proprio la sua giornata, non ha vincoli e può sfogarsi a vestirsi, truccarsi, pensare e agire come se fosse una vera donna libera di esserla. Normalmente si deve per forza rassegnare a vivere per la maggior parte del tempo nell’ombra nascosta dentro di me, ma quando capitano queste occasioni non si può non lasciarle libero sfogo. E finalmente l’occasione è arrivata. E’ mattino ancora abbastanza presto ma ormai mi sono svegliato e non riesco più a riprendere sonno, un po’ per il gran caldo ma soprattutto per la smania di lei che non sta più nella pelle dal desiderio di vivere la sua giornata. Bisogna proprio alzarsi e lasciarsi guidare e cullare dalla sua femminilità Cominciamo con un accurato lavoro di rasoio e subito dopo con una lussuriosa doccia, non troppo calda ma abbondante. Insaponandomi mi palpo tutta e sentire le carezze delle mie mani sulla pelle mi danno un certo senso di eccitazione, specialmente passandole tra le cosce e arrivando alle tettine e ai capezzoli che ho avuto da sempre molto sensibili e facili a inturgidirsi. E’ proprio con questo risveglio dei sensi che adesso quella donna comincia prendere coscienza di sé e a prendere possesso ... della sua posizione felice di esserci e di farmi dimenticare la mia mascolinità. I ruoli si sono scambiati e mi accorgo di trovarmi molto più appagata in questo. Oltre a essere pulita fuori devo esserla anche dentro e provvedo. Subito dopo non riesco a trattenere il desiderio di tirare fuori il mio dildo a forma di pisello di buone dimensioni e cacciarmelo tutto su, tanto per ingannare il desiderio di qualcosa che mi frughi dentro. Certo che se ci fosse qui un bel maschietto ben dotato sarebbe meglio, ma pensando alla possibilità non tanto remota di trovarmi male accompagnata mi convinco che tutto sommato può andare bene anche così.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Basta sapersi accontentare e saper godere della propria intimità Adesso può cominciare quanto di più femminile si può fare quando si decide di voler essere donna: vestirsi e truccarsi. Non sto più nella pelle, mi sbarazzo del dildo, mi do una rinfrescata e comincio subito con la parrucca: capelli neri, lunghi e ondulati. Col caldo che fa non c’è tanto da sbizzarrirsi, bikini, reggiseno e tanga, bianco puro che contrasta con la mia abbronzatura e la esalta, le mie zeppe da 12 color argento con listini bianchi e basta, è sufficiente il colore bronzo della mia pelle a completare il tutto. Davanti allo specchio una bella spatolata di rossetto rosso vivo, un po’ di matita, un po’ di ombretto e mascara rigorosamente scuri agli occhi, ...
«1234...»