1. O'Sciupafemmine - Missione a Casablanca.


    Data: 04/10/2018, Categorie: Comici, Autore: O'Sciupafemmine, Fonte: EroticiRacconti

    Salve a tutti, come state? Vi trovo bene e voi signore sempre più belle! Sono io Domenico, ma si l'agente speciale. Senz'altro vi ricordate di me. Lo "O'Sciupafemmine", quello del tarallo di 22 cm, ah! Ecco che lo sguardo si fa interessato, care signore siete sempre le solite spudorate! Pensavate che fossi sparito? Magari dietro a una scrivania a timbrare buoni pasto? Nooo! Sbagliato! Il paese ha bisogno di gente come me, sprezzante del pericolo, capace di affrontare torme di donne infoiate e di domarle. Eheh! Non è facile rimpiazzarmi e hanno presto dimenticato la mia disavventura con quella splendida trans e allora eccomi qui. Sapete dove sono ora? A Casablanca. Non sforzate il vostro cervello e non andate subito su google earth a cercare dov'è, ve lo dico io, città del Marocco, due milioni di abitanti, grande porto sull'oceano Atlantico, chiaro? Che ci faccio? Ma sono in missione, è evidente, no? Sto aspettando di contattare una persona, una femmina e intanto sto infiltrandomi nel sottobosco della casbah, il quartiere malfamato della città, sto cercando informazioni, capito? Al momento mi sto scopando una magnifica marocchina, una puttana, una splendida ragazza di venti anni, veramente non sono sicurissimo che possa darmi delle informazioni, ma io ci provo lo stesso, per dovere, credetemi. Avete mai scopato una marocchina? Parlo con voi uomini comuni, no- vero? Beh- non sapete cosa avete perso! Ora vi dico, intanto questo è un magnifico esemplare, alta, snella come una ... gazzella, un bellissimo viso, i capelli lunghi e tanto neri da tirare sul blu e mossi, sapete in quelle onde naturali e gli occhi pesantemente cerchiati con l'hannè, la bocca grande e carnosa, scura, contornata con una linea ancora più scura. Il seno? Un capolavoro della natura, sodo e sostenuto e poi le areole, che libidine! Colorate di un rosso carminio, i grossi capezzoli e poi il colore ambrato della pelle e la curva dei fianchi, il vello ricciuto che le orna il ventre, una vagina che è tutto un programma, grandi labbra scure, le piccole sporgenti e nere, si- nereeee! E il rosa carico del suo interno e uhau! Un super culo e pensate solo cento dollari e tutti in conto spese! Allora la sto lavorando, no- veramente mi sta lavorando lei! Sono disteso e lei inchiavardata alla mia verga mi sta cavalcando, no- meglio- sta facendo una danza del ventre sul mio palo, una cosa mai provata, si muove in una maniera incredibile, solo la mia naturale resistenza e stoicismo mi impedisce di venirle subito dentro. Eh- si- con me devono guadagnarseli i loro soldi le puttane- sudarli! Sono in una specie di casa chiusa, si capitemi un bordello, si- e' qui che si cercano le informazioni, non nei conventi o nei monasteri, qui si incontra la gente adatta, ma che ne sapete voi- Signore- che inorridite? Siete mai state in un casino? Siete mai andate a puttane? No? E allora zitte! Mentre sono preso dalla mia missione e cerco di carpire notizie alla bella marocchina, capite bene che dovrò far figurare ...
«1234»