1. do ut des


    Data: 06/10/2018, Categorie: Orge, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    Forse è stata una crisi di mezza età. Forse era una cosa che semplicemente doveva accadere. Il mio nome è Gianni, ho 45 anni e sono un ingegnere. Da ragazzo ero abbastanza grassottello e la cosa mi dava timidezza, di ragazze neanche l'ombra fino a che a 20 anni conosco Chiara che di anni ne aveva 16, amica di amici carina ci fidanziamo. ora sono passati 25 anni, siamo sposati con un figlio di 19. Ora sono decisamente meglio. Il successo nel lavoro mi ha dato più sicurezza, ho perso peso e facendo palestra regolarmente sono in perfetta forma e mi posso ritenere un bell'uomo che guadagna bene. Da mora è diventata bionda, 1,62 di altezza anche lei usa regolarmente la piccola palestra che ho creato in casa, il suo punto di forza sono sicuramente le gambe sode e il sedere abbondante e sporgente ma marmoreo, lo scorso anno dopo che il negozio per cui lavorava ha chiuso è entrata in crisi da competizione e si è voluta rifare il seno, una bella terza mentre prima era abbastanza piatta. è una tipa molto tranquilla, ottima madre e compagna, il sesso però non è mai stato un granchè. io ho conosciuto solo lei e lei solo me, gli amici raccontavano grandi scopate mentre io mi dovevo accontentare di canoniche scopate e rari pompini, ha sempre curato l'aspetto ma sempre sobrio, gli altri la guardavano soprattutto ora con le bocce nuove, anche gli amici di mio figlio la guardavano, più passava il tempo più era bella più ero geloso. Ma il problema era un altro : ero sessualmente ... insoddisfatto. Come mio figlio si trasferì all'università ci ritrovammo soli a casa ma questo non aiutò molto.Poi arrivò la svolta. Insieme ad un collega, Carmine, andai fuori per lavoro a Milano. Lui come me è un bell'uomo, meno palestrato ma più alto, divorziato in ogni nostra trasferta si trastullava con belle escort o andava in club privè, ogni volta mi invitava ad unirmi ma io rifiutavo sempre, quella volta era con una sudamericana tutta tette e culo, mi eccitava molto e accettai il suo invito ad uscire con lui. Salimmo da lei ed ero eccitatissimo, ci offrì un drink, la pagammo poi Carmine le disse di occuparsi di me. Me lo tirò fuori già duro e iniziò un pompino superbo meglio di quelli di Chiara, durai poco e le sborrai in bocca. Poi lei andò dal mio amico, rimasi sorpreso dalla grandezza del suo cazzo, molto più grande del mio lo vedevo scomparire nell'abile bocca della puttana, poi lui prese un preservativo la mise a pecora e iniziò ad incularla. La ragazza urlava di piacere anche perchè il tirmo era forte, Carmine mi invitò a mettertglielo in bocca e così feci, ci incrociammo gli sguardi e ci mettemmo a ridere, poi disse che era il mio turno, presi un preservativo e per la prima volta sodomizzai una donna, la pompai per qualche minuto poi venni di nuovo mentre Carmine venne in faccia alla ragazza. Usciti andammo a bere. Scherzavamo e lui mi prendeva in giro che finalmente mi ero sciolto, gli dissi che era la prima volta che tradivo mia moglie ma che non ero dispiaciuto, anzi ero ...
«1234»