1. Un esperienza che mi ha completato sessualmente


    Data: 11/10/2018, Categorie: Etero, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    vivere con i miei guadagni ,per dimostrare, in futuro, ai miei che sono capace di provvedere a me stessoAvevo 17 anni , ero un gran bel figo, per cui incominciarono a presentarsi tante occasioni per soddisfare le mie esuberanti esigenze sessuali, anche in virtù del lavoro che mi portava, molto spesso, a far visita al mattino a tante donne sole. Il primo rapporto che mi sverginò l'ebbi con una donna di 35 anni, con cui mantenni un rapporto costante per sei mesi, il tempo per imparare tanto, se non tutto, sulla sessualità femminile. Scopavo anche più volte al giorno e per me era diventato un problema rifiutare qualche invito , piuttosto che preoccuparmi di trovare una donna disposta a scopare con me. Sin qui, credo, che, anche le prime esperienze di vita di un giovane diciassettenne degli anni 90 ,siano comuni a tanti altri ragazzi della mia età.Fu in quel periodo che la mia sessualità ebbe una svolta. Un giorno mi venne ordinato di recarmi a Milano, per un corso d'addestramento su un prodotto nuovo, dove mi sarei fermato per un intera settimana. Andare a Milano , per me che ero abituato a vivere in provincia, era un'esperienza unica.Presi alloggio in un albergo nei pressi della stazione centrale. Dopo cena, uscii dall'albergo per guardarmi un po' attorno e ,girando, mi trovai a passare davanti ad un cinema a luci rosse. Chi ha vissuto quell'epoca, sa che negli anni 90 esistevano ancora tali cinema . Ce n'era uno anche nella mia città, ma era poco frequentato per il ... pericolo di essere notati, viste le piccole dimensioni della cittadina. Ero a Milano, nessuno mi conosceva,erano due giorni che non scopavo, per cui non ci pensai due volte ed entrai. Alla cassa c'era una donna che chiacchierava con due uomini distintamente vestiti.Entrai in sala ed,appena abituati gli occhi, vidi che il cinema era piuttosto affollato, cercai con lo sguardo una zona meno frequentata e mi sedetti. Non ci volle molto perchè il cazzo incominciasse ad ingrossarsi e,date le sue dimensioni a riposo,si formasse un notevole rigonfiamento sul davanti dei miei calzoni. Ci posi sopra il maglioncino che tenevo in mano, in modo che non si notasse troppo. Non passò molto tempo da quando ero entrato, che un uomo venne a sedersi alla mia sinistra. Con la coda dell'occhio vidi che era sui 50 anni, ben vestito ,ma, per me che ne avevo 17 ,mi sembrava una persona anziana. Mi ricomposi sul mio posto, stringendo le gambe e sistemando meglio il maglioncino. Qualche minuto più tardi sentii la gamba dell'uomo appoggiarsi alla mia e , subito dopo, la mano avvicinarsi alla mia che tenevo su una gamba per trattenere la maglia. Sentivo il mignolo dell'uomo prendere contatto con la pelle della mano. Non mi muovevo ,ma sentivo crescere ancor più l'eccitazione. Piano piano la sua mano toccò la mia e, visto che non mi muovevo, la posò sopra. Mi accarezzava la mano , poi la prese e ,lentamente, se la portò sul cazzo che, intanto ,aveva fatto uscire dai calzoni. Era grosso!Non dimenticate la mia ...