1. Un esperienza che mi ha completato sessualmente


    Data: 11/10/2018, Categorie: Etero, Dominazione, Autore: Anonimo, Fonte: RaccontiMilu

    timidezza di cui vi ho parlato all'inizio, che impedì ad un ragazzino qual'ero, di reagire alle provocazioni di un uomo maturo.Era la prima volta che toccavo il cazzo di un uomo e la cosa mi eccitava. La sua mano ritornò da me ,abbassso la cerniera dei miei calzoni ed introdusse la mano e , preso in mano il cazzo , mi sussurrò “favoloso “ ed incominciò a masturbarmi, mentre ,con l'altra mano guidava la mia che masturbava lui.Intanto, alla mia destra ,s'era seduto un ragazzo che incominciò a masturbarsi ,mentre, con la mano sinistra, manipolava i miei coglioni. Io non credo di aver mai raggiunto un erezione pari a quella di quella sera. I miei due vicini sborrarono quasi contemporaneamente ,mentre io resistevo ancora. Mentre quello sulla destra si alzò subito e se ne andò, quello sulla sinistra mi chiese se ci saremmo ritrovati il giorno dopo allo stesso posto. Gli dissi che per me andava bene ,mi disse grazie, mi salutò e se ne andòEro seduto, frastornato,confuso per quanto successo,ancora eccitato al massimo e desideroso di godere, quando due uomini si sedettero sulla mia sinistra. Avevo ancora il cazzo fuori dei calzoni, cercai di coprirlo con la maglia , ma l'uomo, senza dire una parola, spostò la maglia e lo prese in mano, iniziando a segarmi.L'uomo si avvicinò al mio orecchio e mi disse che loro abitavano a 100 metri dal cinema e mi invitò ad andare a casa sua, dove saremmo stati più liberi di divertirci. Avevano entrambi sui 40 anni ,il cuore mi batteva da morire , il ... desiderio di godere era tale che avevo perso qualsiasi lucidità di ragionamento e di giudizio, e gli risposi che se voleva potevamo andare.Quando oggi ripenso a quell'accettazione inconsulta, mi vengono ancora brividi. Fortunatamente erano due persone per bene.Raggiungemmo in breve il loro appartamento- Ci scambiammo i nomi, ci sedemmo in salotto ed incominciammo a bere, cosa che non ero abituato a fare. La mia erezione non era rientrata del tutto, per cui si notava ancora il rigonfiamento dei calzoni che ,però, non cercai più di nascondere.Uno dei due mi si avvicinò, si inginocchio davanti a me , mi slacciò i calzoni e me li tolse assieme ai boxer. Mentre lui stava spogliando me, l'altro uomo si stava spogliando e rimanemmo, contemporaneamente , nudi. Lui aveva un cazzo eretto, ma di medie dimenzioni ,un15 cm, mentre l'amico che aveva spogliato me e che a sua volta s'era spogliato,aveva un cazzo di tutto rispetto, comunque ben inferiore al mio. Mi fece alzare, ci recammo tutti e tre in bagno,ci lavammo i cazzi , mi fecero prima una grossa peretta , poi una molto più piccola, ma contenente una sostanza vischiosa che rimase quasi copletamente nel condotto anale. Loro fecero altrettanto e, vedendomi perplesso, mi dissero che era solo una precauzione nel caso avessimo deciso di penetrarci. Ritornammo in salotto e quello con il cazzo più grosso mi venne davanti e mi abbracciò .L'alcool che avevo ingerito aveva, evidentemente,offuscato la mia mente e viveo tutto come in un sogno, ...