1. Le dita del chitarrista (seconda parte)


    Data: 11/10/2018, Categorie: Tradimenti, Autore: Apoteosiperlei, Fonte: Annunci69

    accompagnate da colpi decisi, e dalla mano di lui che le tiene su la testa stringendole i capelli, per favorire il pompino al padrone di casa. Lei si stacca un momento dalla cappella, per confernare tutto: “sono la vostra puttana stasera, voglio che mi facciate ciò che volete”. A quel punto, inizia una mini gang che porta lei a prendere i cazzi dei due ovunque, alternati tra bocca e figa, fino al gran finale, che arriva dopo innumerevoli orgasmi per Maria: è il momento della prima doppia. Ci pensa il padrone di casa a prepararle il buchetto con il gel, lei non è vergine dietro ma le dimensioni stavolta sono notevoli. Il chitarrista si mette sotto di lei, lei lo cavalca, il padrone di casa avvicina la punta, e senza indugiare troppo la penetra fino in fondo, creandole spasmi e movimenti incontrollati. “Cazzo, vengo ancoraaa”, riesce a dire, prima di sentire il respiro dei due farsi affannato, e avvertire la scarica di sperma che le inonda figa e culo contemporaneamente. Una sensazione pazzesca. Passato qualche minuto per riprendersi, il chitarrista le dice “adesso vestiti troia, ti chiamo un taxi”. Lei lo bacia in bocca, bacia in bocca anche il padrone di casa, si veste e scende di sotto dove il taxi la sta aspettando. Torna all’agriturismo, sono le 6 del mattino, si è fatta scopare e inculare per tre ore circa. Entra in silenzio in camera, per non svegliare la collega (sarebbe stato imbarazzante e poco opportuno doverle confessare l’accaduto), si spoglia ed entra in doccia. E, ripensando a quanto successo, inizia a far scivolare la mano tra le gambe. Sarà un bisogno quotidiano, da lì e per i mesi a venire. Le dita del chitarrista, si sono trasformate da un pensiero azzardato a una minigang senza limiti. Sarà il suo segreto, a casa una volta rientrata dopo il weekend..
«12»